mercoledì 31 marzo 2010

Dati elettorali dei Monti Dauni

I risultati ufficiali delle elezioni regionali 2010
Dati dalla Prefettura di Foggia della Provincia di Foggia

Centrosinistra

1 – Gentile Elena voti 9.315 PD

2- Ognissanti Francesco voti 7.913 PD

3 – Marino Leonardo voti 6.987 PD

4 - De Leonardis Giannicola voti 6.052 UDC

5 – Lonigro Giuseppe voti 5.904 Sinistra e Libertà Vendola

6 – Clemente Sergio voti 5.728 PD

7 – Sannicandro Arcangelo voti 4.815 Sinistra e Libertà

8 – Schiavone Orazio voti 3.323 IDV

9 – Nuzziello Anna voti 1.939 La Puglia per Vendola
Centrodestra

1 – Gatta Diego voti 13.928 PDL

2 – Tarquinio Lucio voti 11.804 PDL

3 – Damone Francesco voti 8.631 La Puglia prima di tutto

4 – Di Gioia Leonardo voti 8.004 PDL

I non eletti del territorio dei Monti Dauni Meridionali e Settentrionali

Monti Dauni Meridionali

1 – Grisorio Benvenuto Deliceto voti 2.606 PD

2 – Nunno Vincenzo – Bovino – voti 1.223 La Puglia prima di tutto

3 – Rolla Pio – Ascoli Satriano – voti 1.012 UDC

4 – Caivano Virgilio – Rocchetta S. Antonio – voti 941 La Puglia per Vendola

5 – Lombardi Leonardo – Bovino – voti 464 – Lista Bonino

Monti Dauni Settentrionali

1 – Guerrera Vito – Carlantino – voti 2.084 UDC

1° - Nota: la somma dei voti dei non eletti dei Monti Dauni assommano a 8.830, andati persi, mentre con una più oculata gestione delle liste presentate, il nostro territorio avrebbe potuto avere da 2 a 3 eletti in seno al nuovo Consiglio Regionale della Puglia. Questo è il segno tangibile di come la politica dalle nostre parti viene disamministrata anzi disastrata...dai soliti noti. 

2° - Nota: Eletto sindaco di Monteleone di Puglia il sen. Carmelo Morra.

Il direttore



...8.830 vot iettat a lu vient...porc...

martedì 30 marzo 2010

La prima "Festa della Primavera"

La “PAN s.r.l.” ha organizzato per domani 31 marzo 2010, dalle ore 16,30, la prima edizione della “Festa della Primavera” presso la struttura RSSA “S. Maria Stella”.
I protagonisti saranno gli ospiti della Casa di Riposo che si esibiranno in poesie e balli.

La festa sarà allietata da alcune esibizioni del gruppo folkloristico locale “Li scazzematjedde” e uno skach del gruppo teratrale “La att re zì acciupreut”.
Saranno distribuite colombe pasquali agli ospiti ed un buffet con dolci pasquali tradizionali.

Saranno in esposizione i lavori realizzati dagli ospiti della Casa di Riposo coordinati dalla D.ssa Mastrangelo Fiorella.

Seguirà lo scambio degli auguri pasquali.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Il presidente della “PAN s.r.l.”
Geom. Giovanni Cocciardi

lunedì 29 marzo 2010

Risultati elettorali adi Panni

Panni, 29 marzo 2010

I risultati delle elezioni regionali 2010

AVENTI DIRITTO : 657

                        VOTANTI : 554

(assenteismo 6,2%)

SCHEDE BIANCHE : 10

SCHEDE NULLE : 26

RISULTATI



COALIZIONE DI CENTRODESTRA : voti 289 - 53% circa

COALIZIONE DI CENTROSINISTRA : voti 229 - 47% circa

Candidati maggiormente votati :
centrodestra : DE SABATO (Pdl) voti 151

        DI GIOIA (Pdl) voti 52

Altri voti 86

 
centrosinistra : DE LEONARDIS (Udc) voti 49

LONIGRO (Udc) voti 27

Altri voti 153

I suddetti risultati non sono da prendere per matematicamente certi, in vista di miei eventuali piccoli errori, ma a tutti gli effetti in linea con il risultato numerico reale e ufficiale, da ottenere dall'Ufficio comunale addetto domattina direttamente se ne siete interessati.

Il corrispondente col. Franco De Michele

I lavori al convento e alla chiesa al 25 marzo.

A proposito e i lavori al convento procedono oppure no? Sono in tanti a chiederselo,in modo particolare ed a ragione,quelli che hanno dato un contributo di fede e solidarietà nonchè di euro, per la ricostruzione della chiesetta del convento, me per primo.Così sono andato sul posto per un sopralluogo "visivo" dei lavori il 25 marzo u.s..Certo,quando posso,vado a Panni si per cambiamento d'aria,che mi giova e rigenera nel corpo e nello spirito,ma,nel contempo e ormai è parte del mio bagaglio,fornito della mia macchina foto-digitale e non v'è una sola volta che non debba usarla...sempre.
Altri ci vanno spesso a Panni,il sabato o la domencia, ma ci vanno a magnà e beve quindi senza macchina foto-digitale,oppure se ce l'hanno riprendono il paesaggio mozzafiato che circonda Monte Sario e,orgogliosi e fieri,mostrano i loro capolavori fotografici agli amici e ai parenti che dicono loro...ma che bravo!E i lavori al convento?Come se il convento distasse da Panni 700 km. e non 7 km. appena.Mò lo chiediamo a Petruzz lu giurnalist...tant tocc a iss nfurmarese re ste cose.
Ok. Tocca a me!

sabato 27 marzo 2010

Tonino informa

Domani durante la trasmissione televisiva "Ambiente Italia" in onda sui RAI 3 dalle ore 9,00 alle 11,00 il Gruppo della Zampogna pannese, tra cui lo stesso Tonino Mauriello e il maestro della Banda musicale di Panni Gianni Mastrangelo ed altri, si esibirà con la Zampogna di Panni da località San Giusto, vicino al Borgo Segezia di Foggia.

Il direttore 

Domenica delle Palme


Tema: Gesù il messia sofferente va incontro alla morte con libertà di Figlio.



Dal Salmo 21(22) –Mio Dio, Mio Dio, perché mi hai abbandonato?
 
Dai Vangeli.
 
 
 
 
La Passione,la Morte e la Resurrezione di Cristo è il cuore della nostra Fede, a testimonianza di questa Verità Dio sacrificò il Suo unico figlio Gesù.
"Non la mia ma la tua volontà sia fatta" e bevve dal calice amaro pieno dei nostri peccati purificandoli sul Golgota inchiodato sulla croce.
2010 anni sono trascorsi da allora ma il Golgota dell'umanità è sempre lì pieno di croci.
Fu vano il sacrificio di Gesù?
Vani sono i tentativi dell'uomo di discostarsi da questa Verità,alla fine di ognuno di noi e dell'Umanità intera resterà solo e soltanto questa Verità.
A che serve augurarsi vicendevolmente la Pace domani domenica delle Palme se poi domani stesso i nostri soldati e quelli delle altre civili nazionalità "in missione di pace" probabilmente dovranno aprire il fuoco contro coloro che, nel proprio paese, tentano a costo della loro stessa vita, di liberarsi dei liberatori-oppressori?
Allora l'augurio reciproco da scambiarsi è quello che ogni uomo sia libero in casa propria e, se proprio vogliamo dare un nostro aiuto ai popoli bisognosi di tutto, inviamo loro, invece di truppe armate, alimenti, derrate, medici, infermieri, sacerdoti, vestiari,farmaci e quant'altro sia loro utile al fine che capiscano, senza avere un fucile puntato sulla nuca, qual'è la vera civiltà.
Un dubbio m'assale: ma sarà la nostra la vera civiltà?  
Da Pietro De Michele incerto ed insicuro membro di questa Civiltà.

venerdì 26 marzo 2010

LETTERA APERTA AD UN COLLEGA


Consentitemi di ringraziare e dare il benvenuto al sig. Corrado Germinario che, nel suo commento al mio post del 25 marzo, con tanta sua bontà e benevolenza nonché  mia grande soddisfazione, mi chiama suo "collega". Per me è un onore essere avvicinato ad un operatore dell'informazione di così alto livello come lui, direttore del bisettimanale “Il Fatto” e corrispondente della emittente locale "Telesveva", nelle città di Molfetta-Bisceglie che assommano insieme a più 100mila abitanti, quindi lo spessore e il valore del collega paragonato al mio è come confrontare il sole con la luna e, ancor più, per sua diretta sua affermazione, lo avremo addirittura come compaesano d'adozione per ragioni sentimentali...fortunata fanciulla pannese...fortunata Panni per l'adozione di un figlio di così alto spessore e innamorato di entrambi.


Caro Direttore a nome mio personale e della comunità pannese che rappresento anche nella mia qualità di Portavoce del Comune di Panni, le do il più caloroso "Benvenuto tra noi".

Sono a sua disposizione e ,ovviamente, resto nell'attesa di conoscerla personalmente a Panni semmai a braccetto con la sua amata mia compaesana.

Mi contatti quando e come vuole.

Per focalizzare sinteticamente il mio post del 25 u.s. le dico che qualora la mia missione, come lei giustamente la definisce, fosse rivolta soltanto agli abitanti della piccola Panni, oggi con 883 abitanti, per me sarebbe uno scherzo, oltre che, comunque, un piacere, portare avanti agevolmente ma il mio campo d’azione è molto ampio espandendosi alle comunità pannesi di tutto il mondo, da quelle in Canada, in USA, in Australia, in Argentina e finanche in Cile e in Brasile oltre che in Europa, e,le assicuro, non è cosa semplice.

La mia missione giornalistica ha avuto uno scopo mirato sin dal primo numero del giornale datato dicembre 1996: rimettere insieme, riunire la gente pannese ovunque si trovi.

Con l’aiuto di Dio, dei pannesi e della mia incrollabile “fede” molto si è realizzato come d’incanto e il fenomeno cresce anno dopo anno così la mia soddisfazione, ma non è ancora appagata.

Fino a quando il mio impegno porterà altri nuovi risultati nel senso detto io ci sarò, qualora invece, non mi sarà più consentito, a motivo di età e di saluto, è mio fermo proposito lasciare che altri lo continuino a fare, a tale scopo è destinata la giovane Redazione che opera a Panni già da due anni e, in modo autonomo, continueranno a farlo già dal prossimo anno. Questo è il mio augurio.

Il mio mestiere è stato per 35 anni di impiegato nelle Poste Italiane, la mia missione giornalistica è in opera dal 1996 fino a…quando Dio lo vorrà.

Nessuno è eterno.

La mia “voce”, a volte, può assumere toni alti e vibrabti, è vero, ma non di certo intimidatori o di rimprovero, bensì vuol essere quella di un padre che richiama i suoi tanti figli sparsi nel mondo che vede distrarsi, attratti dalle tante cose della vita dimenticando o trascurando le proprie origini e ciò, io credo, non mortifica solo me ma tutti i padri che vedono i propri figli allontanarsi mentalmente dal ceppo da cui essi stessi o per il tramite dei loro genitori e nonni traggono il “proprio essere in vita ”.

Esempi di un certo serpeggiante e silente malessere di ciò che affermo, caro direttore, si possono, purtroppo, riscontrare anche navigando in questo web che dicesi “pannese” ma che di pannese ne portano solo il nome e farne, poi, un uso per fini solo e soltanto personalistici, mortificando così l’immagine della Pannesità, scopo primario del mio costante e duro impegno su carta stampata, qui nel web e dovunque.
La sua presenza per me è di grande conforto.
Gradisca i miei cordialissimi saluti
Pietro De Michele
Direttore de "IL CASTELLO"

giovedì 25 marzo 2010

CONOSCO IL MIO POPOLO

UN PO' SORNIONE
INDOLENTE
SVOGLIATO
PIGRO
APATICO
INDIFFERENTE
....MA BASTA PUNGOLARLO UN PO'
ED E' IL POPOLO 
PIU' ATTIVO
DINAMICO
SVEGLIO
INTELLIGENTE
REATTIVO
INVENTIVO
PRONTO ALLA PUGNA
...QUESTO E' IL POPOLO PANNESE
...LA MIA PANNI...LA MIA GENTE.
IO LO CONOSCO DA SEMPRE E SO
COME QUANDO E PERCHE'
PUNGERLO...AFFINCHE' NON SI ADDORMENTI.
IL SONNO E' LA MORTE PER IL MIO POPOLO
FINCHE' VIVRO' MAI LO PERMETTERO'.

Grazie a tutti.
Il direttore al servizio di Panni e Pannesi

HO SCRITTO SU FACEBOOK E LO RIPETO QUI'

OH PANNESI!
STE NOTIZIE SEMBRANO CHE A VOIALTRI NON FREGA NIENTE...preferite cazzeggiare fra voi?E tutto il mio lavoro a che e a chi serve?Se mi girano,e mi girano spesso e volentieri,faccio un clik e...ste notizie ve le andate a leggere...in camporella.
O partecipate oppure: signori si CHIUDE!!!
Dice il furbetto:
ma che te lo ha ordinato il medico di fare il giornalista?
No! Mio caro! Il...anzi i miei medici mi hanno ordinato proprio il contrario.
Non vorrei dare ascolto a quello che i medici mi dicono ma...a sto punto ci comincio a fare un pensierino.
PIU' DI CENTO AL GIORNO A LEGGERE E MANCO NA PAROLA A SCRIVERE e che vi pesa la mano a fare due clik? 
Il direttore attapirato,anzi attapiratissimo...per ora.

mercoledì 24 marzo 2010

Nonna Assunta: un secolo di vita!

Grandissima, bellissima, affollatissima festa oggi pomeriggio per festeggiare il raggiungimento del secolo di vita, dei 100 anni insomma, da parte della compaesana Signora Assunta CALITRI (soprannome : r' Capural'),attualmente ospite della efficientissima casa per anziani di Panni, circondata da ben 5 figli provenienti dalle loro residenze, una persino da Locarno (Svizzera), e tanti nipoti.

Nonna Assunta, con il bel mazzo di fiori ricevuto, tra i tantissimi dalla Direzione della Casa per Anziani, ancora abbastanza lucida, si è goduta anche le due ore di spettacolo divertentissimo offerto per Lei dal Gruppo Folk Pannese "LI SCAZZEMATJE'DDE"

 


Tra i tantissimi doni, ecco nonna Asssunta ricevere una targa ricordo dal Sindaco di Panni Pasquale CIRUOLO.


La festa è terminata con un ottima e lauta cena con torta finale presso la mensa collettiva della struttura... e l'augurio di tutti noi Pannesi a nonna Saveria di... farsene un altro di compleanno centenario !

Il corrispondente da Panni
Franco DE MICHELE
_________________________

Augurio a cui noi pannesi da tutto il mondo affettuosamente ci uniamo in una sola voce.
AUGURI ALLA CENTENARIA NONNA ASSUNTA!
Il direttore

LUTTO PANNESE

E' con grande rammarico e profondo cordoglio con cui ho appreso, della scomparsa del compaesano-amico


Saverio Procaccini,

di anni 84,da poco operato a Milano,e dimorante presso il figlio Francesco a Paderno Dugnano (MI).

Circa un mese prima del suo decesso Saverio mi telefonò per dirmi che trovavasi presso il figlio Francesco a Paderno D. e che,pertanto,il giornale lo dovevo spedire all'indirizzo del figlio in quanto,da poco tempo, era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e che ne era uscito,per volontà di Dio,in un buon stato. E fu l’ultimo scambievole cordiale saluto tra noi,prima di quello estremo a tutto il mondo e sarà per me un ricordo incancellabile fino al nostro eterno rincontro

Caro Saverio la volontà di Dio,quasi sempre,non è comprensibile allo scibile umano,spesso sembra addirittura un controsenso,quasi fuori dalla realtà della vita,invece a Lui è tutto chiaro e,sempre e comunque,è la Sua volontà che prevale...mai la nostra.

Saverio resta una figura di uomo integerrimo,leale,franco,di una estrema cordialità e limpidezza d'animo e di pensiero,pannese radicato e felice di esserlo,a Panni tornava puntualmente verso la tarda primavera e ritornava a Foggia,dove risiedeva, ad autunno inoltrato.Questa è la gente pannese,come Saverio, che certamente lascia una traccia indelebile della sua esistenza nella storia del nostro piccolo paesello, quella che lui ci lascia è la umiltà,la semplicità,l'amore e la fratellanza con tutti e verso tutti,doti queste più uniche che rare ma che in lui erano in abbondanza.

I funerali si svolgeranno domani a Panni alle ore 15,00.

Addio Saverio...arrivederci e grazie di aver scelto noi pannesi quali tuoi compagni di vita.
Il Signore ti accolga nella Sua infinita Misericordia.

Il direttore-amico,Pietro.

lunedì 22 marzo 2010

Striscia alla frana di Montaguto

Frana di Montaguto, interviene Striscia la Notizia


postato da Tony Spada sul blog dell'ASCD [13/03/2010 19:40]
Frana di Montaguto, interviene Striscia la Notizia
Luca Abete consegna una pigna al commissario De Biase
Montaguto- Frana di Montaguto, interviene Striscia La Notizia. Sotto accusa finisce anche Bertolaso. Tutto e' documentato, nel servizio trasmesso da Canale 5.
Una vicenda che parte da lontano, da ben quattro anni, promesse disattese e impegni non mantenuti. Il capo della protezione civile nel 2006 era giunto in elicottero, aveva assicurato una risoluzione rapida del problema ma poi non si e' piu' visto.
Cosi' come Bertolaso naturalmente anche gli altri. E' tutta la catena che non ha funzionato. Un fallimento totale. Ma Bertolaso in qualita' di responsabile della Protezione Civile poteva fare di piu', vigilando innanzitutto. Solo con la chiusura della ferrovia, dell'importante tratta ferroviaria Roma- Bari- Lecce l' Italia si e' svegliata, ma non ancora del tutto per la verità. Per la prima volta la frana della vergogna e' balzata agli occhi dell'intera Nazione grazie alla segnalazione di Vigoroso, poco dopo il blocco ferroviario di mercoledì notte alla redazione di Striscia. L'intervento dell'inviato Luca Abete e' stato immediato ed impeccabile.. E' giunto sul posto accompagnato dalla troupe di Mediariano, ( Antonio Perna, Francesco Fiorellini e Agostino Vitillo). Ed ha lasciato una pigna in pegno al neo commissario all'emergenza frane della regione Campania, Mario De Biase, con la promessa di ritornare sul posto prima della stagione estiva, quando dovrebbero essere a buon punto secondo il funzionario della regione i lavori di messa in sicurezza.

domenica 21 marzo 2010

Le foto del 1° stage di ballo folklorisitco a Panni del 20 marzo 2010


Alcune foto delle prime prove di ballo svoltesi ieri,e tutt'ora in corso,a Panni presso la palestra scolastica organizzato dalla associazione "Armonia Pannese".


il direttore

venerdì 19 marzo 2010

SAN GIUSEPPE 2010

Come da secolare tradizione anche quest'anno Panni rende onore al suo San Giuseppe restaurato.
Alle ore 18,00 Santa Messa e, a seguire, la processione con il Santo.



A partire dalle ore 20,30  in Largo Taverna sarà acceso il grande falò per la gioia dei piccoli e dei grandi con cottura e mangiata in loco "a fuoco di bracia" di patan,pupaien e,pe chi se la port,carn e sausicchie,e senz esagerà, na bella buttiglia re vin re quidd ca sul a Pann se pot truà.
A la salut re tutt li Pannis.
Le redazioni di Foggia-Panni coglie la circostanza per augurare a tutt li Peppin e le Peppenell sparsi nel mondo TANTI AUGURI DI BUON ONOMASTICO.
Il direttore

mercoledì 17 marzo 2010

Un nuovo blog pannese sorge come il sole!

Le opere di Lucia Manuppelli

poesie, romanzi e racconti

Ne do l'annuncio con vivo piacere e grande entusiasmo in quanto Lucia è l'espressione poetica-letteraria di matrice pannese più pura e genuina nonchè amica di...tutti i pannesi.
Ringraziamo Lucia e visitiamo il suo blog ancora in allestimento dandole tutto il nostro affettuoso apporto affinchè resti nel nostro web quale luminosa stella nel firmamento pannese.
 
Il link del suo blog è il seguente:
 
 
il direttore

lunedì 15 marzo 2010

DAL SOLE 24 ORE del 27.02.2010

ENEL GREEN POWER OTTIENE L'OK PER ITALGEST WIND

Via libera dall'Antitrust a Enel Green Pawer (EGP) all'acquisizione di Italgest Wind.Nessuna istruttoria,quindi,per l'acquisizione del 100% del capitale sociale di Italgest Wind (contrallata da Italgest Energia. EGP avrà la titolarità di una parte del parco eolico di Torre S.Susanna per una potenza installata di 22,1 MW. In futuro sono previsti parchi eolici nei comuni di Bovino (Fg) e Panni (Fg) per una potenza massima di  56 mw e 44 mw.

Questa è la notizia relativa a quanto interessa il nostro comune per la questiuone 2° Parco Eolico e abbiamo il dovere di rendere pubblica.
Se la situazione sarà migliorativa o viceversa non è nostra competenza poterla affermare in questo momento.
Si vedrà in seguito.
Il direttore

mercoledì 10 marzo 2010

Ancora frana in località Montaguto scalo

Tonino Mauriello ci ha testè informato che,verso le ore 22,45 di questa sera,la frana già in atto da circa 4 anni in località Montaguto scalo è giunta fino ai binari ferroviari ostruendo,anche, il transito ai treni.
Al disagio della percorribilità della statale 90 sul tratto Montaguto scalo/Savignano scalo,attualmente raggiungibile con una deviazione per la strada interna per Savignano Irpino, ora si aggiunge quello ferroviario.
Questa frana è attiva da circa 4 anni in quà e,fino ad oggi,non si è riusciti a trovare soluzioni idonee per eliminare o quantomeno alleviare tale disagio.
L'Italia frana?
A quanto si ha modo di constatare purtroppo si!
Ma ora siamo in piena bagarre elettorale quindi inutile farsi illusioni su celeri e decisivi interventi.
Ringraziamo Tonino per la notizia in esclusiva.
Il direttore

martedì 9 marzo 2010

Festa dell'ASCP di Montreal per il suo 33° anniversario della fondazione

Montréal, 27 febbraio 2010

Sabato 27 febbraio il comitato dell’Associazione Sociale e Culturale Panni di Montréal ha organizzato con successo l’annuale serata danzante per festeggiare il 33° anniversario di fondazione

(Nella foto il presidente dell'ASCP Tony Montecalvo,Michele Lapolla e la sig. Josè Pellegrino).

Oltre 250 pannesi presenti che hanno avuto modo di trascorrere una piacevolissima serata presso le Parc. Tra gli invitati, si notavano il Signor Michele Lapolla e la Signora Josè Pellegrino proprietari della Remax Excellence inc.

Molto attivi alla raccolta fondi per “ Enfant Solei,” un organismo senza fini di lucro, che raccoglie fondi per sostenere e migliorare il servizio di pediatria e contribuire al progetto d’interventi sociali per tutti i bambini del Québec.
La serata per la raccolta fondi si svolgerà il 04 Maggio 2010 presso la sala Madison.
Ha contribuito al successo della serata, l’ottimo lavoro del comitato dell’ASCP e la squisita cena preparata dai rinomati chefs della Sala di Ricevimento “Le Parc “. Il bar sempre aperto e affollatissimo e soprattutto la super dinamica Orchestra The Grand Show Band con Johnny Capobianco ( Pannese doc ) che sin dal primo momento ha dato una tale carica musicale da riempire la pista da ballo sino all’ultimo minuto ( oltre le ore piccole ). A tutte le signore e signorine presenti in sala è stata offerta una bella rosa rossa, omaggio dell’Associazione.
La serata è stata animata dal dinamico e simpaticissimo presidente Tony Montecalvo.
Sono stati onorati e premiati con borse di studio i seguenti figli di pannesi che hanno terminato con successo gli studi: Sabrina Gesualdi Gilbert (nella foto sotto a sinistra) per le Superiori, e Dina DeLuca (nella foto sotto a destra) per gli universitari.

Il presidente Tony Montecalvo, ha ricordato a tutti che è fondamentale partecipare alle attività dell’ASCP per mantenere sempre vive le nostre tradizioni e che insieme si possono realizzare tante cose. Alla fine della splendida serata c’è stato il sorteggio di numerosi e bellissimi premi offerti dai vari sponsor. L’ ASCP annuncia che anche quest’anno parteciperà al Panni Exchange e al Panni Expo. Il comitato ringrazia calorosamente tutti i partecipanti.


Rocco Morena membro del Comitato dell’ASCP da Montreal

domenica 7 marzo 2010

Il letargo dell'orso sta per finire? In primavera la Natura ricomincia a vivere.

Dal Corriere della Sera odierno.
Cala il consenso per il governo
Prosegue la diminuzione di popolarità: 39 per cento.
Crollo tra chi vota Lega
L'OSSERVATORIO
Cala il consenso per il governo.Prosegue la diminuzione di popolarità: 39 per cento.
Crollo tra chi vota Lega.
Come in molti avevano previsto, le convulse vicende di questi giorni riguardo alla presentazione delle liste per le regionali, hanno finito con l'influire negativamente sul grado di popolarità del Governo. Facendolo ulteriormente calare — dopo la diminuzione già rilevata il mese scorso— di altri 4 punti. E assestando l’indice di consenso poco sotto il 39%, quando, a dicembre scorso, subito dopo l'aggressione al Cavaliere in Piazza del Duomo a Milano, esso aveva superato il 50%. Siamo giunti dunque ad uno dei livelli più bassi mai registrati per l'esecutivo guidato da Silvio Berlusconi. Il calo più consistente di popolarità non si è manifestato tra gli elettori di centrosinistra (ove, ovviamente, i giudizi positivi sul Governo sono già molto bassi e non possono decrescere più di tanto), ma, specialmente nel cuore dei segmenti che tradizionalmente sostengono la coalizione del centrodestra. In particolare, tra gli stessi elettori del Pdl la quota di chi esprime un’opinione positiva sull' operato del Governo è scesa dal 93% di inizio febbraio al 76% di inizio marzo, con una diminuzione del 17%.
IL CROLLO FRA I LEGHISTI - Tra i votanti per la Lega il calo è ancora più sensibile: dall’83% del mese scorso al 57% di oggi. Ciò significa che circa un elettore del Carroccio su quattro ha in qualche misura maturato in quest’ultimo periodo una qualche delusione nei confronti dell’esecutivo sostenuto dal suo partito. Non a caso, dal punto di vista territoriale, la zona che maggiormente manifesta una crescita di sfiducia è il nord est, una delle roccaforti del partito del Premier e della Lega. Gli strati sociali che più si sono allontanati dal sostegno al Governo sono quelli cui sin qui quest'ultimo si è maggiormente appoggiato: le casalinghe (-13% di valutazioni positive), gli imprenditori e i lavoratori autonomi. Ma anche nel settore cruciale degli indecisi—l'ambito da convincere in vista delle prossime elezioni regionali — il decremento di consenso è significativo e pari a circa il 10%. A questo andamento negativo ha certo contribuito moltissimo l’immagine di «pasticcione» e di approssimativo offerta dal Pdl nella vicenda delle firme da sottoporre per l'ammissione alle elezioni amministrative. Ma questo triste episodio non ne è l'unica causa. Come sempre accade, il formarsi delle opinioni non è determinato da un solo motivo, ma dal sedimentarsi progressivo delle impressioni ricavate nel tempo da più episodi e accadimenti.
GLI SCANDALI - Così, hanno certo «contato» nel trend sfavorevole al Governo gli scandali e le vicende delle ultime settimane, che hanno visto coinvolti esponenti del PDL o comunque legati alla maggioranza. Ancora, può aver avuto un effetto sul calo di popolarità del Governo, il dissenso verso alcune decisioni che sono apparse comunque legate a quest’ultimo. Ad esempio, il divieto imposto dalla Rai (con il voto dei consiglieri di maggioranza, perlopiù espressione dei partiti di centrodestra) alla messa in onda dei talk show più importanti sino alla data delle elezioni ha incontrato una forte disapprovazione nella popolazione. Quasi il 60% degli italiani dichiara di non condividere questa decisione: il dissenso è ovviamente maggiore tra gli elettori del centrosinistra, ma si trova in dimensione cospicua anche nel seguito del centrodestra, ove grossomodo il 40% esprime la propria contrarietà al provvedimento. Nell'insieme, il clima di opinione appare dunque sempre più negativo per l'esecutivo. Senza che, però, l'opposizione ne guadagni più di tanto in termini di popolarità. Ciò che emerge prevalentemente è, come già si è avuto modo di sottolineare, un clima di sfiducia generalizzato verso la politica e le sue istituzioni. È l'intero sistema che appare sempre più fragile e messo sotto accusa da strati crescenti di cittadini. Ciò potrà avere un effetto nel comportamento di voto alle prossime elezioni. Non solo con il possibile calo di consensi per il Pdl, anticipato peraltro dai sondaggi più recenti, ma, forse, con un incremento delle astensioni.
Renato Mannheimer
_____________________
Il letargo dell'orso sta per finire? In primavera la Natura ricomincia a vivere.
A meno che un ulteriore decreto legislativo non modifichi le sue regole naturali con altri "aggiustamenti" del caso.
Il popolo sovrano (l'orso) sta uscendo dal suo lungo letargo?Auguriamocelo!E' giunta l'ora!
Che i tanto facogitati leghisti cominciano a rendersi conto della realtà in cui porta questo modo di far politica è cosa che, a noi del resto d'Italia,ci piace e ci compiace...assai.
Hanno pur visto che i loro leaders ormai fanno da cuscinetto,e solo quello,al pachiderma che cresce sempre più a dismisura,e vengono utilizzati al solo scopo di "servers" di una politica a senso unico e a copertura di specifici e personalistici interessi,senza mai avere avuto modo di ottenere un ruolo incisivo nella gestione della cosa pubblica italiana.Hanno pur visto,ieri notte,i loro leaders,con abiti ministeriali,accompagnare,sostenere ed emanare il decreto salva PDL nelle regioni Lombardia e Lazio.Che questo continuo e continuativo modo di essere usati solo a copertura di obbiettivi politici che con i loro poco o niente hanno a che fare,cominciano a stancarli e a fare il punto della situazione?
AUGURIAMOCELO!Per il bene del Paese Italia e per noi italiani.
La lega può determinare il futuro corso della politica italiana e non di certo la massa sconclusionata della opposizione,la sinistra,un agglomerato di tanti premier che gridano da solisiti ma che non riescono a formare un coro compatto e coevo da essere determinante nella "musicalità" italiana.
Il momento in cui ci si rende conto che lo spartito con cui si tenta di creare dolci melodie non è adatto alle circostanze,si deve fare una cosa sola: strapparlo,cestinarlo e...farne di nuovi.
Giuseppe Verdi ne ha cestinati di spartiti prima di ottenere la musicalità che lui voleva...o no?

Il direttore...che si diverte,si fa per dire,a...suonare nei timpani degli italiani.

sabato 6 marzo 2010

venerdì 5 marzo 2010

APPELLO DAL CILE

MESSAGGIO GIUNTO

conocimiento Y SI ALGUIEN PUEDE CONSTRIBUIR DESDE YA AGRADECIDO
Aldo Franco Morelli Bonilla
From: afmb1956@hotmail.com
To: Subject: cta cte POMPA ITALIA SANTIAGO de CILE

Date: Wed, 3 Mar 2010 17:27:36 -0300




CUENTA CORRIENTE DEL BANCO "CORPBANCA"
Nº 4021750 COD SWIF = FCONBCLRM
UNDECIMA COMPAÑIA POMPA ITALIA RUT 81.450.600-2
SANTIAGO DE CILE
CUERPO DE BOMBEROS DE SANTIAGO

Non si può rimanere indifferenti alla immane tragedia che ha colpito il Cile e lo possiamo dimostrare in un solo modo: rispondendo all'appello che l'amico Aldo Morelli ci ha inviato e che volentieri trasmettiamo a tutti voi cari lettori,ricordandovi che Aldo è di chiare origini pannesi.
Il direttore

giovedì 4 marzo 2010

Guarda chi si rivede!

E' cominciata la campagna elettorale per le regionali e si vede,anche dalla foto,che ritrae il candidato del P.D.L. Lucio Tarquinio,già consigliere regionale e assessore regionale,insieme a Padre Antonio Saraceno,Parroco di Panni.
Certo è che il candidato Tarquinio è stato a Panni diverse volte dove ha sempre ottenuto un buon risultato elettorale e,quindi,è un campo per lui fertile e produttivo,per cui la foto,che nell'articolo non ha alcun riferimento,è stata inserita per meri fini elettorarilistici e non certo per questioni di fede.
Ogni piccaggione...!
E' altrettanto certo che il buon Padre Antonio non ha conoscenza della foto e neppure del giornale propagantistico in cui appare in compagnia del candidato quasi come a dire agli elettori cattolici: Lucio è un buon cristiano,il voto glielo potete dare.
In campagna elettorale tutto fa politica...anche la ignara partecipazione di un semplice sacerdote che,nella sua bontà,accoglie tutti...anche chi,poi, ne fa propaganda per uso personale...
Ormai siamo abituati a questo modo di far politica,non ci meraviglia e scandalizza più niente,quindi,attenti con chi,di questi tempi,vi fermate a parlare perchè potreste trovarvi in terza pagina di un fantomatico giornale ed essere compresi tra i sostenitori di quel candidato.
Sono cose che,purtroppo,succedono...eccome!
Il direttore  

mercoledì 3 marzo 2010

Sapete che vi dico?

Fa piacere constatare di essere seguito con attenzione,da varie località del mondo,nel lavoro che dedichi alla socialità pannese.
Questo blog l'ho messo in rete il 12 novembre 2009 e ad oggi le visite assommano a più di 10.000,con una media giornaliera di circa 100 visite al giorno.
Non male!
Tanto si fa appunto perchè un discreto numero di persone interessate seguono ed apprezzano il tuo lavoro.
E' mio personale parere che nei casi di siti o blog "pubblici",cioè quelli  che rappresentato una molteplicità di persone,come le tante e numerose comunità sparse nel mondo,e che si autodefiscono,arbitrariamente, "portali di...",cioè rappresentanti di specifiche comunità,con annessi forum,form o wall,che,tutto sommato, non ottengono un minimo di odiens,al fine di salvaguardare il nome e l'immagine,propria e di chi rappresentano o presumono di rappresentare,sarebbe opportuno e conveniente cambiare la titolazione dei loro siti o blog con altri di carattere solo e prettamente privatistici.
Faccio un esempio molto semplice con le presenze in rete oggi nel web pannese:
- il sito Amici di Panni rappresenta la comunità pannese in Prato;
- il sito e il blog dell'ASCD Panni rappresenta le attività sportive e sociali di Panni;
- il blog ( e non portale) di FrancoPanni, a lui intestato, raccoglie e mette alla pubblica conoscenza,a suo nome e per proprio conto,tantissimi aspetti della vita pannese-tranese quali poesie,musiche,immagini e quant'altro in maniera egregia;
- Ianara, quando c'è, fa altrettanto;
- Il blog del giornale rappresenta se stesso.
E gli altri definitisi portali?Letteralmente "porta da cui si entra in..."
Per le motivazioni sopra esposte,che restano comunque personali,farebbero meglio, quantomeno, a modificarne la titolazione e,quindi,l'uso improprio della rappresentatività mai avuta in concessione da parte di alcuna comunità o ente pubblico quali città e comuni.
Sbaglio?
Correggetemi!
Il direttore

martedì 2 marzo 2010

Bikers a Panni

Anche quest'anno il 25 febbraio, bikers di Lugo di Romagna al seguito dell'ing. Luigi De Michele (fu Vittorio),nella foto con il col. Franco De Michele, hanno pernottato alla Locanda di Pan dopo un'ottima cena.

I motociclisti , che erano nove quest'anno, stanno istituendo una nuova tradizione inserendo nel loro lungo percorso Panni.

La qualcosa ci compiace oltremodo in quanto il biker pannese Luigi coglie questa circostanza per far conoscere ed aprezzare anche Panni.
Lo ringraziamo e salutiamo caramente.
Il direttore

lunedì 1 marzo 2010

Solidarietà per il Cile

Si...solidarietà per il Cile e per il popolo cileno,tra cui circa trentamila italiani,alcuni di origine pannese,come la famiglia Morelli ed altri ancora.
Solidarietà per l'Abbruzzo,per gli alluvionati di Messina,per i terremotati di Haiti e per le tante altre popolazioni del mondo,la gran parte già bisognevoli prima dei tragici eventi,dopo di essi le condizioni sono divenute di estrema gravità esistenziale quasi di sopravvivenza,la vita contro la morte totale,la cancellazione dalla faccia della Madre Terra.

Madre Terra si!Ormai essa da tempo sta lanciando segnali d'allarmi all'umanità affinchè ponga fine a quei processi innaturali innescati e messi in essere dall'uomo per proprie comodità di vita. Ormai siamo per giungere al limite massimo di guardia per l'effeto "serra" in cui sarà pericoloso anche il fumo di una sigaretta.
L'incoscienza è nell'essere cosciente del pericolo imminente che causerebbe la fine della vita sulla Terra e fare poco o niente per scongiurarla,un suicidio volontario ma non voluto.
Solo l'uomo è capace di tanto.
Chissà se questi stessi fenomeni naturali e ancora di più invece di colpire le polazioni inermi ed indifese colpissero le maggiori città capitali del mondo e,per entrare nel dettaglio,i grandi e lussuosi quartieri dove alloggiano e vivono,nel massimo fasto e lusso con le loro famiglie e tutto lo sciame di lacchè e portaborse che insieme formano il potente ingranaggio del "POTERE"...chissà se qualche rimedio,serio e ponderato,alla fine non venga posto in essere...penso,per fare degli esempi,alla Casa Bianca,al Cremlino,all'Eliseo,alla Farnesina e ai tanti luoghi "sicuri" in cui uomini,alla guisa di dei dell'Olimpo,decidono dopo tanti G.,l'ultimo è stato il G.8 all'Aquila,il prossimo sarà addirittura il G.12 non so dove,decidono appunto come "salvare" il mondo. Nell'ultimo convegno sul clima,dopo giorni di studio ed esamina della situazione ambientale terrestre,sono giunti alla conclusione che...ENTRO IL 2050 SARANNO PRESE IDONEE MISURE ATTE A DIMEZZARE LE CAUSE D'INQUINAMENTO ATMOSFERICO...
Il 2050...mi sento fortunato pensando che in quell'anno non sarò più su questa Terra, non so dirvi dove, ma dovunque sarò in quell'anno sarò straziato dal dolore nel vedere i miei figli e i figli dei miei figli combattere per...LA UMANA SOPRAVVIVENZA SU QUESTA TERRA.
Mi chiedo: ma questi dei dell'Olimpo attuali è posibile mai che se ne freghino dei loro figli e dei figli dei loro figli?
Eppure...a vederli (in TV) sembra che li adorino...sembra.
Mi chiedo,solo questa volta e poi basta,: è possibile mai che questi uomini non hanno altro obbiettivo della propria esistenza che il Dio "POTERE"?
Ma chi glielo dà tanto potere a questa gente?
IL POPOLO SOVRANO CON IL SUO VOTO DEMOCRATICO.
AH SI!
Allora,concludendo, LA COLPA E' SEMPRE...DEL POPOLO SOVRANO!   
E allora?
Allora prendi, incarta e porta a casa e continua così caro Popolo Sovrano!
Uno del Popolo Sovrano...pannese.