venerdì 30 settembre 2011

La prevenzione diventa poesia





Importante convegno medico-musicale oggi a San Severo coordinato dal nostro compaesano e Direttore degli OO.RR. di Foggia dott. Deni Procaccini.

Le suggestioni musicali vedono la partecipazione di giovani figli di altrettanti amici e compaesani quali Mara De Mutiis, la cantante nella foto a sinistra, Stefano Piscopiell0, il chitarrista al centro e Roberta Procaccini, l'arpista a destra.

Per il balletto classico:Annabella Cota
Liriche raccolte da "L'albero maestro" di Antonietta Ciccarelli Piccaluga
Introdurrà i lavori Corradino Niro
Coordinatore dott. Deni Procaccini.


Il convegno si terrà questa sera alle ore 20,00 a San Severo presso il Chiostro Museo AltoTavoliere (MAT) in P.zza S. Francesco n. 48.

Il direttore

giovedì 29 settembre 2011

mercoledì 28 settembre 2011

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 SETTEMBRE 2011

Molto importanti gli argomenti all'O.d.G. del Consiglio Comunale, in particolare alla DE.CO (denominazione di origine controllata) alla produzione del pomodoro a sole pannese. Un passo importante e decisivo.
Il direttore

giovedì 22 settembre 2011

Ordinazione sacerdotale di Domenico Liscio


E noi pannesi ne siamo lieti e fieri.
Domenico è il terzo sacerdote pannese formato dalla sua comunità religiosa "Maria Stella della Evangelizzazione", infatti dopo P. Giacomo,figlio di Paolo Cotoia e P. Beniamino, figlio di Michele De Luca, sarà lui il terzo sacerdote pannese.
Farà il vice parroco all'altro sacerdote della comunità pannese, ma di origini messicane,P. Carlos, parroco di Accadia da qualche anno.
Auguri a P. Domenco per la sua missione di apostolato e per la sua vita.
Il direttore
Se vuoi vedere il video della cerimonia clikka quì: http://youtu.be/gyWfPehmTRY

Tonino Mauriello ci informa

Il 21 settembre 2011 nella riunione dei sindaci del subappennino dauno tenutosi a Bari presso l'Assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Puglia è stato assegnato a Panni un importo provvisorio di euro 1.390.000,00 per lavori di consolidamento per " dissesto idro-geologico ed idraulico area centro abitato, edifici scolastici - Via Gramsci, casa protetta"
Torneremo sulla notizia con la delibera completa.
Tonino Mauriello

Dal sito "La Zampogna di Panni"

Il direttore

mercoledì 21 settembre 2011

Le foto della Chiesa e Convento del 18.09.2011

Queste sono foto scattate dal fotografo Gianluca De Michele,mio figlio,di domenica 18 settembre e, guardando e scrutando in giro, abbiamo notato che l'occhio sinistro della Madonna presenta già una piccola screpolatura nonchè altri piccoli segni nel manto ed altre parti della statua.
La parete sinistra,entrando,presenta una colorazione diversa,più opaca di quella di destra,dovuta alla infiltrazione di acqua piovana.
A nostro incompetente giudizio, ma visivamente rimarcato,la causa di ciò potrebbe essere causata da mancanza di circolazione d'aria all'interno della chiesetta ma,anche se non soprattutto,dall'acqua piovana che i canali di gronda,sono di diametro insufficiente per la deflazione delle acque piovane,che trasborda dalle tubature stesse e,quindi,scorre lungo tutta la parete esterna del muro sinistro all'interno della chiesetta.
Questo è semplicemente una nostra impressione,sta ai tecnici trovare i giusti rimedi al fine di provvedere all'uopo per congiurare l'inevitabile rovina della intera parete  fasciata da lastre di marmo che sono già opacizzati rispetto a quelle splendenti del lato sinistro.
I lavori al convento presentano tempi lunghi e finanziamenti ancora corposi,si spera che arrivino al più presto per portare a termine l'intera opera di ricostruzione della struttura conventuale.
Ce lo auguriamo tutti.
Il direttore
Dialogo su facebook con Gianluca Veggia ed altri:
Gianluca The Vedge Veggia
Caro direttore..oltre alla piccola scrostatura della madonna sotto l'occhio, vogliamo parlare della nicchia dove è deposta?? Si dice che la stessa non puo' più essere pressa e tirata fuori in orizzontale con facilità ma in diagonale, a risc...hio che cada! Evidentemente quando hanno fatto il progetto, hanno pensato di abbassare l'arco e nn si sono preoccupati di come tirarla fuori!!! Cosa estremamente grave a mio parere! Ma chi ha progettato tutto questo?? un abbraccio
Petro De Michele
A Gianluca: vero quanto tu affermi,la statua della Madonna dovrà essere messa e tolta piegandola in orizzontale,d'ora in avanti e per sempre.Non perchè si è ridotto lo spazio della nicchia,bensì è il nuovo soppalco che occupa un pò di spazi...o alla nicchia e,essendo questo formato da ferro e cemento,non credo che ci sia la possibilità di intervenire a tagliarne un pezzo tale da consentire alla statua della Madonna di entrare e uscire in verticale come prima. Quando si rifà qualcosa...qualcosa non è più come prima...pazienza,l'importante è che il restauro degli affreschi è ultimato,salvo una piccola parte sopra l'altare,che sarà ricostruita dai restauratori in laboratorio.E' veramente una delizia degli occhi oggi guardare l'altare e il suo contorno di preziosità antiche coperti dalla ignoranza,purtroppo,di coloro che stanchi di pulirli,ogni tanto,preferì coprirli con ben 6 strati di pittura...dissacrante. A Lucia e Michela...grazie faccio quanto è nelle mie possibilità...la Madonna del Bosco,quando la guardo,mi accenna sempre un sorriso e questo mi basta ed avanza per essere pagato ed appagato per il mio lavoro.Nel blo quando sono on line perchè non mi chiamate e queste osservazioni che servono a dare contributi a migliorare e non a distruggere,le facciamo in diretta web in modo che altri compaesani vedano,sentano e si invogliano al dialogo? Vi aspetto.Ciao a tutti.

martedì 20 settembre 2011

COMUNICATO STAMPA







“ Cielo Senza Barriere 2011” ( II Edizione) ( come i desideri diventano realtà, unendosi e credendoci )


Si svolgerà sabato 24 settembre 2011 la seconda edizione di “ CIELO SENZA BARRIERE ” una giornata dedicata esclusivamente a trasferire l’emozione, l’esperienza di volare, ai comandi di un aereo, da coloro che hanno la fortuna di praticarla a coloro che meno fortunati nel percorso della vita non ne hanno potuto conoscere almeno il gusto ed il sapore ……di provarla.
L’ORGANIZZAZIONE :


L’ AERO CLUB “ Vito Petruzzelli” di Foggia presieduto da Matteo CIUFFREDA con i soci piloti e non del Club – avranno il piacere di ospitare bambini e ragazzi diversamente abili accompagnati da parenti e/o volontari, a bordo degli aerei del Club decollando dall’Aeroporto Civile “Gino Lisa” di Foggia e sorvoleranno la Città di Foggia e la nostra terra di Capitanata.


Le organizzazioni ospiti con i propri iscritti che parteciperanno a questa giornata esperienziale, saranno l’ associazione “Le Ragioni del Cuore” di Foggia rappresentata dal Presidente Tiziana DE Nisi , l’ A.R.D.A. ( Associazione Ragazzi Diverse Abilità) di Foggia rappresentata dal Presidente Alessandra D’INTRONO, l’associazione “Gli Angeli H” di Vieste rappresentata dal Presidente e l’A.G.A.P.E. Associazione Genitori e Amici Piccoli Emopatici Sezione di Volturara Appula (FG) rappresentata dal Presidente Giovanni RUSSO .


Saranno accompagnati da volontari e/o parenti, con l’obiettivo di far loro vivere una esperienza quanto meno singolare in una cornice assolutamente lontana dalle diversità quotidiane.
Attori su un palcoscenico a loro dedicato, nello spirito del rispetto nel Sociale, vuole essere la ennesima dimostrazione della naturale accoglienza della diversità, il superamento di barriere esclusivamente mentali e del non possibile, attraverso il riconoscimento della propria limitazione agli altri “ cioè verso se stessi “. I soci piloti dell’Aero Club “Vito Petruzzelli” di Foggia onorati di mettere a disposizione la propria passione per il volo saranno in campo anche per dare cenni e spiegazioni, ai più curiosi ed interessati, mentre l’attività di volo verrà svolta.
Ospiti d’eccezione saranno :


- L’Ing. Andrea RICCIARDI autore del libro “ L’Italia parallela”.


- ADVENTURE CLUB FOGGIA con il suo presidente Marcello CAVALLO ed i suoi soci, ideatori-promotori-organizzatori di MARE SENZA BARRIERE che con 12 edizioni all’attivo, hanno dato quali precursori nella nostra amata terra dauna, ampia e lodevole dimostrazione di come, quando si vuole, abbattere le barriere mentali e sociali.


L’Adventure Club di Foggia è gemellato con l’Aero Club “Vito Petruzzelli” di Foggia.


- Lega Navale di Vieste con il suo presidente Francesco ALIOTA coorganizzatore nelle ultime edizioni di MARE SENZA BARRIERE, insieme a tutti i soci della Lega e presso la loro calorosa e suggestiva sede sita sul porto di Vieste.


Dati informativi :


N° 25 bambini/ragazzi disabili con n° 25 accompagnatori


N° 2 Aerei N° 25 decolli N° 9 ore complessive di volo


PROGRAMMA :


• Domenica 25 settembre
- ore 9:00 raduno dei partecipanti presso la sede dell'Aero Club "V.Petruzzelli" di Foggia;
- ore 09:30 pianificazione dell'attività di volo e formazione degli equipaggi;
- ore 10:00 avvio degli equipaggi alla linea di volo;
- ore 10:15 ---13:00 decolli pianificati a sequenza programmata;
- ore 13:30 sospensione attività di volo per pausa pranzo;
- ore 15:00 ripresa decolli pianificati fino a completamento del programma di volo;
- ore 18:30 ritrovo e raduno dei partecipanti presso la sede dell'Aero Club "V.Petruzzelli" premiazione e chiusura della Manifestazione.


ORGANIZZATORE:
AERO CLUB " Vito PETRUZZELLI" di Foggia
Presidente Matteo Ciuffreda


Per informazioni e contatti:
Telefono 0881-618352
e-mail info@aeroclubfoggia.it
Addetto Stampa
“CIELO SENZA BARRIERE”
Aero Club “V.Petruzzelli” Foggia

Giovanni Vivolo
_________________________
Invito

Eg. Direttore, con la presente ho il piacere di InvitarLa  SABATO 24 settembre 2011 alle ore 11:00 alla Conferenza Stampa di presentazione della manifestazione “ Cielo Senza Barriere 2011” ( II Edizione) che si terrà a Foggia presso la sede dell’Aero Club “V.PetruzzellI Aeroporto Civile “Gino LISA” di Foggia
Certo della Sua gradita presenza ed in attesa di incontrarLa colgo l’occasione per inviare cordiali saluti

Foggia 19 Settembre 2011

Il PRESIDENTE
dott. Matteo Ciuffreda

sabato 17 settembre 2011

1° giorno di scuola a Panni 15.9.2011



Il filmato è stato curato da Tonino Mauriello e pubblicato sul sito della "Zampogna di Panni" egregiamente messo e tenuto in rete dal compaesano Franco CocciarRingraziamo Tonino per le belle immagini.
Il direttore

LA DIRETTA WEB COL DIRETTORE...E' FATTA!

NON CI CREDI?
Allora guarda a destra c'è scritto
"IN DIRETTA WEB COL DIRETTORE"
quando lo schermo dice "off line" vuol dire che non ci sono in rete ma quando dice "on line" cliccaci sopra e...mi vedrai in diretta web.
Sotto il riquadro web c'è la chat in diretta nella quale ognuno può scrivere al direttore e chiedere o dare informative e notizie varie,preferibilmente su Panni e Pannesi" ed io vi risponderò in diretta che sarà visibile a tutti coloro che si connetteranno al momento.

CHI MI HA AIUTATO?
Il collega ed amico montagutese Michele Pilla che da Napoli per via chat su facebook mi ha portato per mano e,come lui sostiene,grazie alla mia grande e spiccata intelligenza e prontezza di riflessi (dice sempre lui) in poco tempo abbiamo fatto un ottimo lavoro.
Pertanto invito tutti,in particolar modo i silenti lettori,a farsi avanti e a partecipare insieme ad altri amici e compaesani a quanto insieme decideremo di mettere in campo.
Ora che i mezzi informatici ci consentono di fare anche queste cose che fino a un decennio fà era fantascienza vera e propria perchè non approfittarne,ed è pure tutto a gratis...allora uagliù...paisà ratev na mossa,io sto quà e vi aspetto.
Saluti a tutti e a presto sentirci.
Il direttore

venerdì 16 settembre 2011

MA COME SE LA SONO PREPARATA PER BENE STA BELLA TORTA...LEGGETE...LEGGETE

SE RIUSCITE FATELA GIRARE IL PIÙ POSSIBILE. SCANDALOSO... DIFFONDILO

Per la prima volta viene tolto il segreto su quanto costa ai contribuenti

l'assistenza sanitaria integrativa dei deputati.

Si tratta di costi per cure che non vengono erogate dal sistema sanitario

nazionale (le cui prestazioni sono gratis o al più pari al ticket), ma da

una assistenza privata finanziata da Montecitorio.

A rendere pubblici questi dati sono stati i radicali che da tempo svolgono

una campagna di trasparenza denominata Parlamento WikiLeaks.

Va detto ancora che la Camera assicura un rimborso sanitario privato non

solo ai 630 onorevoli. Ma anche a 1109 loro familiari compresi (per volontà  dell'ex presidente della Camera Pier Ferdinando Casini) i conviventi more uxorio.

Ebbene, nel 2010, deputati e parenti vari hanno speso complessivamente 10 milioni e 117mila euro.

* Tre milioni e 92mila euro per spese odontoiatriche.

* Oltre tre milioni per ricoveri e interventi (eseguiti dunque non in ospedali o strutture convenzionati dove non si paga, ma in cliniche private).

* Quasi un milione di euro (976mila euro, per la precisione), per fisioterapia.

* Per visite varie, 698mila euro.

* Quattrocentottantottomila euro per occhiali e 257mila per far fronte, con la psicoterapia, ai problemi psicologici e psichiatrici di deputati e dei loro familari.

* Per curare i problemi delle vene varicose (voce "sclerosante"), 28mila e 138 euro.

* Visite omeopatiche 3mila e 636 euro.

* I deputati si sono anche fatti curare in strutture del servizio sanitario nazionale, e dunque hanno chiesto il rimborso all'assistenza integrativa del Parlamento per 153mila euro di ticket.

Ma non tutti i numeri sull'assistenza sanitaria privata dei deputati, tuttavia, sono stati desegretati. "Abbiamo chiesto - dice la Bernardini - quanti e quali importi sono stati spesi nell'ultimo triennio per alcune prestazioni previste dal fondo di solidarietà sanitaria come ad esempio balneoterapia, shiatsuterapia, massaggio sportivo ed elettroscultura (ginnastica passiva). Volevamo sapere anche l'importo degli interventi per chirurgia plastica, ma questi conti i Questori della Camera non ce li hanno
voluti dare". Perché queste informazioni restano riservate, non accessibili?

Cosa c'è da nascondere?

Ecco il motivo di quel segreto secondo i Questori della Camera:

"Il sistema informatizzato di gestione contabile dei dati adottato dalla Camera non consente di estrarre le informazioni richieste. Tenuto conto del principio generale dell'accesso agli atti in base al quale la domanda non può comportare la necessità di un'attività di elaborazione dei dati da parte del soggetto destinatario della richiesta, non è possibile fornire le informazioni secondo le modalità richieste".

Il partito di Pannella, a questo proposito, è contrario. "Non ritengo - spiega la deputata Rita Bernardini - che la Camera debba provvedere a dare una assicurazione integrativa. Ogni deputato potrebbe benissimo farsela per conto proprio avendo gia l'assistenza che hanno tutti i cittadini italiani.

Se gli onorevoli vogliono qualcosa di più dei cittadini italiani, cioè un privilegio, possono pagarselo, visto che già dispongono di un rimborso di 25 mila euro mensili, a farsi un'assicurazione privata. Non si capisce perché questa 'mutua integrativà la debba pagare la Camera facendola gestire direttamente dai Questori.

"Secondo noi - aggiunge - basterebbe semplicemente non prevederla e quindi far risparmiare alla collettività dieci milioni di euro all'anno".
Mentre a noi tagliano sull'assistenza sanitaria e sociale è deprimente scoprire che alla casta rimborsano anche massaggi e chirurgie plastiche private - è il commento del presidente dell'ADICO, Carlo Garofolini - e sempre nel massimo silenzio di tutti.

...E NON FINISCE QUI...

Sull'Espresso di qualche settimana fa c'era un articoletto che spiega che recentemente il Parlamento

HA VOTATO ALL'UNANIMITA' E SENZA ASTENUTI UN AUMENTO DI STIPENDIO PER I


PARLAMENTARI PARI A CIRCA € 1.135,00 AL MESE.

Inoltre la mozione é stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali.

* STIPENDIO Euro 19.150,00 AL MESE

* STIPENDIO BASE circa Euro 9.980,00 al mese

* PORTABORSE circa Euro 4.030,00 al mese (generalmente parente o

familiare)

* RIMBORSO SPESE AFFITTO circa Euro 2.900,00 al mese

* INDENNITA' DI CARICA (da Euro 335,00 circa a Euro 6.455,00) TUTTI ESENTASSE

* TELEFONO CELLULARE gratis

* TESSERA DEL CINEMA gratis

* TESSERA TEATRO gratis

* TESSERA AUTOBUS - METROPOLITANA gratis

* FRANCOBOLLI gratis

* VIAGGI AEREO NAZIONALI gratis

* CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE gratis

* PISCINE E PALESTRE gratis

* FS gratis

* AEREO DI STATO gratis (ora lo leveranno con la manovra anticrisi estate 2011? Boh…)

* AMBASCIATE gratis

* CLINICHE gratis

* ASSICURAZIONE INFORTUNI gratis

* ASSICURAZIONE MORTE gratis

* AUTO BLU CON AUTISTA gratis

* RISTORANTE gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per Euro

1.472.000,00).

* Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (41 anni per il pubbico impiego).

* Circa Euro 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione alla legge sul finanziamento ai partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Repubblica, del Senato o della Camera. (Es: la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l'auto blu ed una scorta sempre al suo servizio).

La classe politica ha causato al paese un danno di 1 MILIARDO e 255 MILIONI di EURO.

La sola camera dei deputati costa al cittadino Euro 2.215,00 al MINUTO !!

FAR CIRCOLARE.

Si sta promuovendo un referendum per l' abolizione dei privilegi di tutti i parlamentari............ queste informazioni possono essere lette solo attraverso Internet in quanto quasi tutti i massmedia rifiutano di portarle a conoscenza degli italiani......

PER FAVORE CONTINUA LA CATENA
_________________________
N.D.R. Ringrazio l'amico che mi ha inviato questa mail il cui contenuto è veramente raccapricciante,in una situazione disastrosa come quella che "essi stessi" e chi se no? ci hanno amministrati come al mercato generale in cui "paghi uno e ne prendi tre" , ora non c'è rimasto manco più quell'uno e se c'è lo devi dividere per tre.
Possibile mai che il popolo italiano si sia rincoglionito al punto tale da non rendersi conto che questi politicomani ci stanno a sfilà dalle tasche,elegantemente e con destrezza,anche i mezzi necessari per una normale sopravvivenza.
Oggi in Italia ci sono solo tre modi per arricchirsi:
1-Vincere un bel Superenalotto
2-Farsi eleggere in Parlamento...anche in Consiglio Regionale...mica male
3-Riprendere le buone vecchie abitudini di sparare a vista su questa gentaglia che affama il popolo italiano e,udite...udite,si permette il lusso,in questi tempi di magra,di mantenere,in missione di pace...dicono loro,mezzo esercito italiano all'estero con un costo di di circa 691 milioni di euro...3 milioni al giorno...che rappresenterebbero oggi una boccata d'ossigeno per le finanze italiane invece continuano a dar la caccia a Gheddafi e ad altri come lui i quali,anche se con sistemi diversi,non hanno fatto altro che fare come i nostri rappresentanti parlamentari da 50 anni a questa parte.AFFAMARE IL POPOLO! Ma,fin'ora, bombe sul Quirinale o Palazzo Chigi o altro sito riservato a questi nobili ladruncoli non ne ho avuo notizia alcuna...pregherò affinchè me ne diano...almeno una.
Il direttore

giovedì 15 settembre 2011

Sempre a litigà...quei due.

La foto mi è stata data per...sorridere un pò,sappiamo quanta stima e rispetto ci sia tra la guardi comunale sig.ra Rossella e l'ass.re Rocco Gesualdi,a loro il nostro affettuso saluto.
Il direttore

mercoledì 14 settembre 2011

CHE MAL RE CAP!!!!!

Come avrete avuto modo di vedere a destra in alto del blog sto cercando di impostare una diretta WEB/CAM/TV con il direttore....
e dopo due ore di tentativi mò me fac mal la cap e se ne parla...dopo,anche perchè devo ancora cominciare a mettere insieme il nr del giornale di ottobre 2011 per poi passare alla stesura degli articoli,a proposito coloro che devono inviare proprie notizie o articoli si dessero una mossa...tempo fugit.

Io non so cosa ne è venuto fuori...non so se per videoconferenziare con me dovete iscrivervi al programma http://www.livestream.com/ oppure basta solo cliccare sul link a destra....mò ve l'avite verè vuie cum avita fà...se vulit fà e se no statev buon.
Comunque vedrò come fare per inviare video e quant'altro quì sul blog e,in contemporanea in facebok.
Chi ne sa di più sul funzionamento ottimale del programma non lesini la sua collaborazione.
Oggi ho visto sul canale di Montaguto.com una bella ed interessante diretta web/cam su tematiche veramente interessanti,comuni anche a quelle del nostro paese e quindi il solo discuterne insieme e in diretta credo che sia un ottimo passo per "liberare" la nostra mente da dubbi,perplessità e sospetti che ci assillano da sempre.
Fiducioso della vostra collaborazione resto in attesa di un vostro riscontro per proseguire insieme nel cammino comune che è e resta:il bene di Panni.
Volete darmi una mano?Grazie.
Il direttore...fiducioso.

domenica 11 settembre 2011

WE DO NOT FORGET

NOI NON DIMENTICHIAMO!

Oltre 3.000 vittime civili date in olocausto per chi e quale scopo?Dove l'utilità e la convenienza?Chi ha vinto e chi ha perso?

N  E  S  S  U  N  O  !

Si cercano motivi e giustificazioni che non hanno ne corpo e ne consistenza reale ma soltanto ideologica.

Ideologica! E per questo si arriva a tanto?
Neanche la più alta e giusta ideologia,qualora ce ne fosse una,giustifica il mezzo con cui la si vuole afferamre.

Questo sistema ci illudevamo fosse stato bandito dalla società quale mezzo di distruzione di ogni credenza e ideologia nonchè di milioni di vittime sacrificte,volutamente,per un solo ed unico scopo:

L'AFFERMAZIONE DEL PROPRIO "IO",DELLA PROPRIA RAZZA E CREDENZA RELIGIOSA SUL RESTO DELL'UMANITA'.

Questa cancrena  nasce con l'uomo, è nel suo DNA,e non finisce con la sua morte ma continua e cresce sempre e comunque,nonostante le catastrofi e le vittime che produce nel tempo a tutta l'umanità...inutile e soltanto commemorativo la memoria di ciò che l'uomo ha saputo creare per far danno ai tanti a beneficio di pochi.
La storia dell'uomo è tutta quì,semplice e facilmente visibile.

Oggi si ricostruisce ciò che ieri è stato distrutto?
E' un film già visto!
Ma la ideologia islamica di miliardi di uomini che hanno quale unico scopo "morte all'infedele" è stata sgominata,cancellata oppure sopravvive anche dopo l'uccisione del suo capo carismatico Bin Laden?

Non solo quella ideologia è rimasta ma,dopo la morte di Bin Laden,è accresciuta a dismisura e,ogni,giorno nascono nell'Islam bambini a cui i genitori danno il nome di BIN!

E il mondo civlizzato che fà?
Aspetta il prossimo attentato,distratto dalle missione di pace in Afganistan e in Libia,in Egitto e in Tunisia e in altre parti del mondo dipanandosi nella griglia di ferro della crisi mondiale in cui i grandi uomini,civili,sono riusciti finalmente a far cadere il mondo finanziario che,purtroppo,continuano ancora ad amministrare.

A casa mia quando qualcuno di noi faceva un grosso errore poco poco s'abbuscava na ciampat ncul e tant schaffun...invece nel mondo,civile e democratico,a chi ha sbagliato gli si da ancora spazio e potere per porvi rimedio...a loro...il mondo va così.
No,siamo noi che lo facciamo andare così!

Resta l'amaro nel cuore per tutti coloro che a causa di ideologie diverse ed inconciliabili hanno dato in olocausto la loro Vita,come quelle delle due Torri gemelle, erano lì per lavoro e non di certo per scopi diversi...
Il direttore...amareggiato.

EVVIVA GLI SPOSI

E' con grande piacere che annuncio le nozze dei giovani sposi


Fabio Romano e
Perla Affatato

che il 7 settembre 2011 presso la Basilica di Santa Maria di Siponto si sono uniti in matrimonio.
 
Chi è Fabio?
 
I soci titolari della tipografia "Artigrafiche" in via Tommaso Fiore in Foggia, dove nasce il nostro giornale da oltre un decennio,si chiamano Di Palma,del cui figlio Tommaso annunciammo la nascita del suo primogenito Vincenzo una settimana fa circa,e l'altro socio si chiama Romano,dunque Fabio è figlio di quest'ultimo. 
Mettendo Tommaso su uno scalino leggermente più alto di fronte ai tanti componenti della tipografia in quanto è colui che con le sue "Arti Grafiche" crea e realizza il nostro giornale,Fabio è un valente operatore dei macchinari occorrenti per la stampa,oltre che un tennista ecezzionale e...un bel giovanotto,la foto non smentisce...anzi.
Guardando,ammirato,la sua sposa devo affermare che la coppia è ben messa insieme e,si sa,l'aspetto bello ed ammirevole,è già foriero di buone cose nella vita e di certo non guasta...mai.
Certo è che la società DiPalma/Romano si sta ampliando,non solo come struttura tecnica ma,ancor più,per le belle novità di famiglia, la nascita di Vincenzo Di Palma junior e il matrimonio di Fabio Romano,due eventi che,ne sono più che certo,cementeranno ancor più l'amicale rapporto tra i soci titolari DiPalma/Romano e noi non possiamo che ammirare e congratularci con loro per la unità d'intenti sul lavoro e,ancora di più,per l'assieme affettuso delle loro famiglie.
AUGURI AUGURI AUGURI....
Il direttore amico di tutti voi.

giovedì 8 settembre 2011

VIVI LE FORZE ARMATE!

“VIVI LE FORZE ARMATE”
ALL’11° REGGIMENTO GENIO GUASTATORI.

Foggia, 07 settembre 2011. Continua il contributo dell’11° Reggimento Genio Guastatori al progetto “Vivi le Forze Armate – Militare per tre settimane” che prevede corsi di formazione teorico-pratico rivolti ai giovani, uomini e donne, compresi tra i 18 e i 30 anni.

Dallo scorso 29 agosto i giovani del secondo corso, dopo l’entusiasmante esperienza del primo, sono tornati all’11° Reggimento Genio Guastatori, presso la sede della 2^ Compagnia in Castrovillari (CS).
Nel corso delle tre settimane i neo soldati si stanno rendendo protagonisti in attività addestrative ed atletico militari, apprendendo nozioni fondamentali in autodifesa militare, primo soccorso, topografia, armi e tiro, istruzione formale, educazione fisica. I giovani stanno imparando a conoscere le peculiarità dell’Arma del Genio, in particolare a riconoscere un ordigno esplosivo e apprendere le nozioni di base per il soccorso nel campo della protezione civile.
Il progetto, che terminerà il prossimo 16 settembre, ha come obiettivo principale quello di avvicinare il mondo giovanile a quello delle “stellette” e, in particolare, la conoscenza diretta dell’Esercito come risorsa per il Paese Ufficiale addetto alla pubblica informazione



Ten. Pietro CONTE
sotrin: 1534007
mobile: 334 6744406
e-mail: casezmagt@rgtg11.esercito.difesa.it

mercoledì 7 settembre 2011

Dal dire al fare

Poche chiacchiere e ramece ra fà!
Fu proprio così! Il 1 settembre eravamo al castello con tanti amici e parenti e...chissà come e perchè mi venne voglia di una bella spaghettata con olio,aglio e peperoncino. Lo dissi agli amici e ce ne fuss state un c'avess ritt re no!
Dove la facciamo?
La proposta fu mia e,quindi,dovevo far da ospite a casa mia. La compagnia si sciolse e,chi di là e chi di quà,se ne andarono alle proprie dimore a piglià coccosa ca putev serv a la catalana.

Quando succedono le cose che tu in quel momento mai e poi mai pensi che debbano succedere,
quella sera successe!
Una visita non prevista mi trattenne per un pò di tempo mentre gli amici aspettavano la fine della visita al nascosto dietro l'albergo dei Rucci...tant pe nun fa verè ca se magnava quedda sera a la casa re lu direttor.La visita finì e gli amici,in ordine sparso,vennero a casa mia.
 Così imbandimmo la tavola composta da 4 coppie di coniugi così composte:
Io e mia moglie Anna
Michelino Bianco (re cangiarr) e la moglie Elisa
Carmine Lapolla (re Florio) e la moglie Teresa
Nino Rainone e la moglie Maria di Pordenone
Peppino Ladogana (re Matteo) e la moglie Maria,in fibrillazione per il rientro a Brescia il giorno dopo vennero a cena quasi finita.
La cuoca ufficiale per gli spaghetti aglio e olio fu nominata Teresa,la moglie di Carmine re Florio,la quale,guarda caso, da quel giorno era uffcialmente in pensione dal servizio d'insegnamento a San Severo e,quindi,maggior gaudio alla serata.
Tirando fuori ciò che ognuno aveva portato per "integrare" la cena ci fu tanta la roba che,a fine cena,parte di essa fu spartita fra i commensali per il giorno dopo.
Teresa fece uno spaghetto con aglio,olio,peperoncino e mollica di pane da leccarsi l'unghia destra della mano sinistra...favoloso.
E dopo...si salvi chi può,formaggi,sausicchie,prusutt,ciambotta e alla fine un dolce per festeggiare il pensionamento di Teresa,la moglie di Carmine re Florio...e pensare che per non scordarlo il suo cognome lo avevo appuntato su un foglio di carta,che,puntualmente,ho scordato dove l'ho messo.
La vecchiaia? Può darsi!
Comunque trascorremmo una di quelle serate che ci fece rivivere i tempi della nostra giovane età in cui la sera "la catalana" era l'unico momento di vera gioia e spensieratezza,godendo dell'amicizia di quelle persone con cui hai diviso gran parte della tua vita.
Li voglio ringraziare tutti e dire loro che sono e saranno sempre nel mio cuore perchè essi sono parte di me stesso,l'età,gli acciacchi,le sofferenze svaniscono in quel clima di pura e semplice amicizia.Grazie.
E dopo seguì l'immancabile giro al castello per prendere la salutare boccata d'aria e...alleggerire la digestione.
Vi voglio bene amici cari,dovunaue voi siate vi giunga questo mio grido amicale e...mica finisce qui?
Il direttore-amico

martedì 6 settembre 2011

Due compleanni in uno.


Infatti è così. Due compleanni festeggiati in un unica serata.Il primo compleanno è stato quello di Sabrina il 5 settembre, che ha compiuto 3 anni,il secondo quello di Fabio il 6 settembre,che ha compiuto un anno e sono i due figli di mio figlio Gianluca e Rossella Scopece.
Inutile dire che tutta la famiglia De Michele-Scopece ha festeggiato il duplice evento con grande gioia e partecipazione nonostante il gran caldo della serata foggiana.
Non mi va di fare lo sdolcinato ma queste cose mi fanno capire quanta importanza ha la Vita per l'umanità, la sopravvivenza della specie umana,nel nostro caso così come per tutta la Natura sulla Terra,è l'obbiettivo primario sin dal primo vagito nel momento del primo respiro "terreno" l'uomo comincia il suo cammino verso il proprio futuro e,senza quasi rendersene conto,verso il futuro dell'Umanità. Dio creò l'uomo e la donna per lo scopo di procreare altri uomini e donne che assicurassero la Vita sulla Madre Terra. E così fù, così è e così sarà...a Dio piacendo.
I miei tre nipotini, la prima Serena, 7 anni, non v'è tema o argomento su cui ella non dia adeguate risposte e con le debite terminologie della lingua italiana; Sabrina...la dolce e sensibile bambina che si esprime con lo sguardo più che con le parole,riservata non scontrosa ma difficlmente allontanabile dai suoi genitori; Fabio...il maschio,l'uomo di famiglia,dittatore,acchiappatutto e distrugge tutto ciò che gli capita a tiro,non prepotente ma dalla forza notevole anche con i maggiori di età, un uomo che si fa rispettare da subito. Ma...stringendolo fra le braccia lo senti abbandonarsi a te ed è qualcosa che non ha un prezzo,non è valutabile se non dalla beatitudine che ti da quando stringe le sue braccine intorno al tuo collo...con il suo immancabile sorriso accattivante.
Ebbene,giunto a ciò,rifletto e guardando i visi angelici dei miei nipotini mi sento di poter affermare che , come i miei genitori e i miei avi hanno fatto rpima di me,anch'io ho dato quanto di meglio alla Vita dell'uomo e al suo sopravvivere su questa amata Terra.
Il felice nonno direttore 

lunedì 5 settembre 2011

La staffetta della Fede

Croce d’Oro Prato


Gruppo Podistico Croce d’Oro Prato


Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica - Onlus Prato

Introduzione

Il Progetto “La staffetta della fede – Il filo della solidarietà” nasce su iniziativa del Gruppo podistico della Croce d’Oro di Prato in occasione della Festa di fine anno del gruppo sportivo medesimo.

L’idea è quella di realizzare una staffetta podistica lungo un percorso di circa 1.300 km che colleghi Prato con San Giovanni Rotondo (FG) per testimoniare lo spirito di solidarietà e associativo che contraddistingue l’impegno e la collaborazione tra la Croce d’Oro come Associazione di Volontariato insieme al suo Gruppo Podistico e la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica - Onlus.

Il Gruppo Podistico suddetto ha nelle gambe già 3 staffette di lunga distanza organizzate con le città gemellate con Prato. Infatti nel 1989 ha organizzato e portato a termine la staffetta Prato-Ebensee di 850 Km, nel 1993 ha organizzato e portato a termine la staffetta Prato-Wangen di oltre 700 Km, e nel 2005 si è cimentato nella Prato-Bordeaux per una distanza di ben 1.800 km.

Queste staffette hanno avuto un’ispirazione laica finalizzata alla conoscenza e all’amicizia con i popoli europei.

“La staffetta della fede- Il filo della solidarietà” oltre a coniugare l’amicizia e la fratellanza con le città che attraverserà e i luoghi di culto che andrà a toccare avrà anche un’ispirazione di devozione verso il Santo più amato d’Italia, San Pio da Pietralcina.

La Croce d’Oro di Prato quale soggetto promotore e organizzatore invita gli Enti Locali, le Istituzioni, le Imprese e la Diocesi di Prato a rendersi partecipi e sensibili a tale iniziativa fornendo ove possibile il massimo della collaborazione.

Percorso della staffetta

La staffetta si snoderà lungo un percorso di 16 tappe per una distanza complessiva di 1275 km.

Ad ogni tappa corrisponderà una visita della delegazione presso le autorità del luogo per un reciproco scambio di cortesie e rapporti tra Prato e le comunità raggiunte con un attenzione particolare alla sensibilizzazione sulla cura della fibrosi cistica.

Le tappe scelte, rappresentano importanti luoghi di culto, quali santuari, monasteri e abbazie presso i quali la Staffetta porterà una testimonianza della Comunità Pratese.

Il programma della manifestazione ha come itinerario il passaggio per 16 luoghi di culto tra santuari, monasteri, abbazie e città d’arte. Per festeggiare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia è prevista anche il passaggio per Teano, luogo storico famoso per l’incontro tra Vittorio Emanuele II re d’Italia e Garibaldi.

Prato - La Verna (AR) – Assisi (PG) – Orvieto (TR) – Cassino (FR) – Teano - Pompei (NA) - Abbazia e Santuario di Montevergine (AV) – Santuario di San Gerardo Maiella (AV) – Aquilonia (AV) – Bovino(FG) – Santuario della Madonna dell’Incoronata (FG) – San Giovanni Rotondo (FG)

Alla staffetta non stop parteciperanno 25 podisti, suddivisi in 5 gruppi, che si alterneranno ininterrottamente in frazioni di 10 km ciascuno.

Ogni gruppo sarà dotato di un camper di appoggio che seguirà i podisti durante le varie tappe.

A seguito dei podisti ci sarà un ambulanza e un mezzo di rappresentanza con a bordo una delegazione della Croce d’Oro di Prato che si farà carico di rappresentare la Provincia di Prato, e la Diocesi, lungo tutte le tappe e le soste previste e un mezzo della Polizia Stradale.

PERCORSO – LA STAFFETTA DELLA FEDE Data e KM

Prato (Piazza Duomo) – Arezzo (Santuario La Verna) Mer 07/09 100

Arezzo (Santuario La Verna) – Assisi (Basilica di S. Francesco) Mer/Gio 07-08/09 110

Assisi – Orvieto (Duomo) Gio 08/09 80

Orvieto – Viterbo Gio 08/09 50

Viterbo – Tivoli Gio/Ven 08-09/09 130

Tivoli – Fiuggi – Anagni (Cattedrale) Ven 09/09 100

Anagni – Frosinone - Abbazia di Casamari Ven -Sab 09-10/09 40

Abbazia di Casamari - Arpino - Cassino Sab 10/09 70

Cassino – Abbazia di Montecassino Sab 10/09 10

Montecassino – Teano - Pompei (Santuario della Modonna di Pompei) Sab 10/09 135

Pompei – Sarno Sab 10/09 15

Sarno – Avellino Dom 11/09 35

Avellino – Mercogliano (Santuario della Madonna di Montevergine) Dom 11/09 10

Mercogliano (Santuario di Montevergine) – Atripalda (Mastroberardino) Dom 11/09 10

Atripalda (Mastroberardino) – Sorbo Serpico (Feudi di S. Gregorio) Dom 11/09 10

Sorbo Serpico (Feudi di S. Gregorio) – S. Angelo all’Esca (Cav. Pepe) Dom 11/09 30

S. Angelo all’Esca (Cav. Pepe) – Caposele (Santuario di S. Gerardo) Dom 11/09 30

Caposele – S. Angelo dei Lombardi (Abbazia del Goleto) Dom 11/09 20

S. Angelo dei Lombardi – Aquilonia (Abbazia di S. Vito) Dom 11/09 35

Aquilonia – Lacedonia (Madonna della Grazia) Dom 11/09 20

Lacedonia – Pietralcina Dom/Lun 11-12/09 75

Pitralcina– Panni (Madonna del Bosco) – Bovino (Santuario Valleverde) Lun 12/09 65

Bovino (Santuario) – Foggia (Madonna dell’Incoronata) Lun 12/09 60

Foggia (Madonna dell’Incoronata) – S. Giovanni Rotondo (San Pio) Lun 12/09 60

TOTALE 1275

Questo comunicato ci è pervenuto dall'ACAP di Prato per il tramite del sig. Nicola Longo che ringraziamo e pubblichiamo molto volentieri.
Il direttore

sabato 3 settembre 2011

Da Montaguto.com


Sapere del vicino dirimpettaio non significa spiare ma prendere atto di situazioni che al 90% sono comuni e,spesso,capita che un assieme comune d'intenti finalizzati a proteggere,difendere,accresce le possibilità migliorative ai tanti bisogni che affliggono i piccoli paesi come Panni,Montaguto e viciniori vicini geograficamente ma lontani socialmente,oltre che politicamente.
Ho avuto il piacere di vedere la tanta gente di tanti comuni vicino al nostro soltanto nel 2004 nella lotta contro l'apertura della discarica in località Ischia...da allora ognuno per se e Dio per tutti. Non esiste politica più sbaglaita e deleteria per tutti,è come tagliare e bucare il barcone e assistere all'affondamento...mio e di tutti.
Leggete l'articolo del collega Michele Pilla su Montaguto.com e ve ne renderete conto.
I giornali, IL CASTELLO e IL MONTAGUTESE si sono gemellati mentre le istituzioni la ignorano o fingono di ignorarla.
Ma NO PROBLEM...paisà n'amm cotte re coteche toste,cucim pur quess...tranquillo.
Il direttore

DELICETO : L'INCENERITORE DEL SUBAPPENNINO 28 AGOSTO 2011


centralebiomasse

Guardiamoci intorno,senza fare molta strada, per renderci conto di realtà che direttamente o indirettamente interessano anche il nostro paesello,ad un tiro di schioppo da Deliceto e Sant'Agata di Puglia,le cui popolazioni sono allertate per due grossi problemi come quello della centrale biomasse a Deliceto e dell'inceneritore a Sant'Agata di Puglia.
Coloro che ritengono questi problemi non interessanti per il nostro paese si sbaglia e di grosso perchè il territorio interessato è di una vastità tale da coprire Panni e tutti i paesi del comprensorio.
Come mai di questi problemi neanche un accenno a Panni,un bisbiglio,un sussurro,una vocina come le tante che mi pervengono da gente locale,senza nome e senza volto?
Al pensiero dei tempi terribili della lotta per la discarica d'Ischia mi viene la pelle d'oca...questi due problemi territoriali,miei cari,la pelle non diventa d'oca ma cancerosa.
Allora ne vogliamo parlare o no?
Il direttore...aspetta pazientemente.

E' NATO VINCENZO!

FINALMENTE

Il 29 agosto alle ore 21,14 è nato Vincenzo Di Palma,primogenito di Tommaso.

Come chi è Tommaso?

Ma allora quello che scrivo sul giornale da un orecchio entra e dall'altro esce?

Tommaso Di Palma è "IL CASTELLO" Il Giornle dei Pannesi,infatti è colui che trasforma i pesnsieri,le notizie,gli avvenimenti e tutto ciò che racchiude il nostro giornale,in carta stampata. E' il tipografo del nostro giornale,mio figlioccio,mio factotum,mio tutto ciò che riguarda il giornale nonchè grande collaboratore insieme al suo papà,ora nonno felice,Vincenzo,al socio Michele Romano e figli Giuseppe, Fabio e Paolo, ai quali debbo,anzi dobbiamo la continuazione del nostro giornale.
A Tommaso e nonno Vincenzo e signore Di Palma,mamma e nonna,vanno le mie più affettuose felicitazioni a cui aggiungo quelle di tutto il popolo pannese nel mondo che si stringono intorno al giornale.
AUGURI E...GRAZIE DI TUTTO!
Il direttore

venerdì 2 settembre 2011

E IL CONVENTO E I LAVORI DI RESTAURO?IL PUNTO!

Il 28 di agosto e oggi,accompgnato dalla mia consorte Anna,ho fatto visita alla struttura conventuale al bosco,oggi per il saluto di commiato con la nostra amata Vergine del bosco, e ho potuto rendermi conto dello stato dei lavori.
Alla chiesetta proseguono i lavori di restauro degli affreschi che contornano l'altare e la sacra nicchia della Madonna,risalenti,a detta del tecnico che vi lavora,al 1700-1750.
Il  tecnici della Sovrintendenza stanno facendo un lavoro veramente più che eccellente,pian pianino gli affreschi stanno ritornanado alla luce e riprendono il loro secolare splendore,un'opera veramente encomiabile visibile anche dalle poche foto da me pubblicte (cliccando sul tItolo di questo post).
Per la fine del mese in corso i lavori saranno ultimati e la Madonna sarà riposta nella sua nicchia contornata,nuovamente,dagli splendori dei decori e affreschi.
Al lato sinistro in alto si legge un nome: Francesco Tolli.
Da ricerche espletate dall'unico esponente della famiglia Tolli in paese,il dr. Luigi Rucci,notoriamente vedovo da poco tempo dell'ultima esponente della famiglia Tolli,la compianta Clementina Tolli,si presume essere il nonno del nonno della sig.ra Clementina Tolli,entrambi con lo stesso nome,Francesco,naro nel 1830 circa e,quindi,se è stato lui il depositario di quegli affreschi,gli stessi dovrebbero risalire intorno all'anno 1860.
Ma il tecnico che vi lavora da mesi è di parere diverso: gli affreschi risalgono agli anni del 1700,può darsi che vi sia stato un lavoro di restauro agli stessi adducibili all'anno 1860 e quindi attribuibili al Francesco Tolli di quel secolo.
Difficile dipanare la matassa.Chissà,forse,in futuro ne sapremo di più.
Per quanto attiene i lavori al convento nulla si muove,non a motivo di volontà bensì a motivi di finanziamento che è stato già inoltrato alla Regione Puglia e che,ne sono certo,non tarderanno anch'essi ad arrivare.
"Faremo un'opera epocale" è stata l'espressione del sindaco Ciruolo,del vice sindaco Roberto e dell'Arch. De Cotiis,in uno scambio,franco,amichevole e,ormai,abituale fra di noi,così come dovrebbero essere tutte le argomentazioni  che hanno per fine il bene di Panni...noi lavoriamo e lavoreremo ancora per questo unico scopo...le chiacchiere e le diatribe trovano solo il vuoto...il niente.
Il direttore 

giovedì 1 settembre 2011

E la lotteria di San Costanzo? ECCOLA! Con i numeri e fortunati vincenti.

LOTTERIA SAN COSTANZO MARTIRE E MARIA SS. INCORONATA DEL BOSCO
ESTRAZIONE DEL 27.O8.2011
I PRIMI 4 VINCITORI:
1° PREMIO: KIA PICANTO life - clima - vinta da Costanzo Roberto....che c...biate a isse!
2° PREMIO: WEEK END A LONDRA PER 2 PERSONE A/R compreso B&B - vinto dal dr. Antonio    Ciruolo ex sindaco di Panni.
3° PREMIO: TV COLOR LCD 32" - vinto da   Angelo Totilo   
4° PREMIO: COMPUTER PORTATILE 10" - vinto da Angelo Casullo

Gli altri 11 premi,di minore valore,sono andati ad altri fortunati compaesani.

Con tutta la nostra invidia possibile salutiamo i fortunati vincitori,sperando che,il prossimo anno la dea Fortuna,bendata e quindi ciechi,apra gli occhi e...si accorga anche di noi,sfortunati partecipanti alle spese e basta.
D'altronde c'è chi contribuisce e chi ne usufruisce...è la legge del.....(censura).
Il direttore...sfortunato