lunedì 30 aprile 2012

domenica 29 aprile 2012

LUTTI PANNESI

Il 25 aprile u.s. si è spento all'età di 91 anni a Castelluccio dei Sauri,dove risiedeva,il compaesano Antonio Sullo.


Stamattina presso gli OO.RR. di Albano Laziale, dove era ricoverata,all'età di circa 73,si è spenta la nostra amica e compaesana Concetta Sauro in Falivene,residenti in Foggia.
Le esequie si svolgeranno a Panni domani 30 aprile alle ore 16,30,dove sarà tumulata.


Le nostre doglianze, comprese quelle della mia famiglia tutta,ai familiari dei due cari estinti affinchè trovino pace e rassegnazione nelle preghiere in loro suffragio.


Il direttore

sabato 28 aprile 2012

3° edizione di DIVERSARTE





              La Diversabilità in arte si racconta....!

Siete tutti invitati dal 30 aprile al 5 maggio!

QUESTO E’ IL PROGRAMMA! Quest'anno parteciperò anche come artista!

dr. Gianluca Veggia (Bari)

______________________

 Caro Gianluca,già conoscendo le tue doti artistiche ti auguro sempre maggiori successi perchè sei un giovane meritevole. In bocca al lupo!
Il direttore

venerdì 27 aprile 2012

COMIZIO ELETTORALE

SABATO, 28 APRILE, ALLE ORE 20.30 IL CANDIDATO
SINDACO DELLA LISTA "FUTURO PANNESE" ANTONIO MAURIELLO, TERRA' UN PUBBLICO COMIZIO IN CORSO VITTORIO EMANUELE. INTERVERRANNO IL SENATORE ON. CARMELO MORRA E IL CONIGLIERE REGIONALE LUCIO TARQUINO.

DR. ROCCO GESUALDI

giovedì 26 aprile 2012

LAUREA


la Dott.ssa Maria Rucci
Oggi si è brillantemente laureata, 100/110, in Magistrale Economia Aziendale presso l'Università agli Studi di Foggia,MARIA RUCCI,prima figlia del dr. Commercialista Franco Rucci e di Lucia Gesualdi,nostri cognati.
Per coloro che non sanno il signicato di Magistrale,me per primo,è la laurea conseguita dopo il biennio di studi,dopo i tre della laurea breve.
l'attestato di laurea


Quindi Dottoressa al 100%.
Sarei di parte se mi profondessi in soliloqui elogiativi ma dico soltanto che Maria è figlia di Lucia,che aveva tre anni quando ci fidanzammo nel lontano 1961 io la sorella maggiore Anna,quindi per noi è stata,è e sarà come una figlia e la soddisfazione di vedere i successi agli studi dei suoi due figli,ora Maria ma a breve seguirà il secondo filgio Marcello,è qualcosa che riempie di gioia noi e la nostra famiglia tutta.
Abbiamo,ovviamente,festeggiato l'evento presso la Villa di proprietà Rucci-Gesualdi in Via Napoli a Foggia,con un lauto pranzo...erano anni che non mangiavo così senza avere alcuna conseguenza digestiva ma soltanto una pancia che da un pò di tempo stentava a far capolino,oggi c'è e si vede...eccome.
Una bella giornata di sole splendente e caldo, a contatto della natura che circonda la villa.
Maria è una ragazza splendida sotto ogni punto di vista e merita ogni bene e tanta felicità e,perchè no,nel campo professionale.
Il direttore felice e contento.

mercoledì 25 aprile 2012

La lapide al 17enne partigiano bruciata dai vandali

Lovere, denuncia dell'Anpi


(c'è solo da piangere)
La targa dedicata a Bortolo Pezzutti, catturato dai fascisti perché si era rifiutato di togliere il fazzoletto rosso al collo e consegnato alle SS, è stata danneggiata da ignoti
Partigiani
Partigiani
Bergamo, 25 aprile 2012 - Vandali sui luoghi della memoria della Liberazione: una targa dedicata alla memoria del partigiano bergamasco Bortolo Pezzutti è stata bruciata a Lovere, in provincia di Bergamo. L'episodio è stato denunciato ai carabinieri dall'Anpi, l'Associazione nazionale dei partigiani.Ignoti hanno dato alle fiamme il supporto in plexiglass della lapide, che si trova sull' edificio che nel 1944 ospitava il cinema del paese, proprio nel punto in cui il partigiano, allora appena diciassettenne, fu catturato da un gruppo di fascisti dopo essersi rifiutato di togliersi dal collo un foulard rosso. Il giovane fu poi consegnato alle SS e portato a Bolzano, dove fu trucidato la notte di Pasqua del 1945 dal 'boia' Michael Seifert.Cinque anni fa la locale sezione dell'Anpi gli ha dedicato una lapide che ora, dopo il gesto vandalico, dovrà essere sostituita.
N.d.R.
Mi chiedo:siamo italiani tutti o no? Possibile mai che si arrivi a tanto?Questi atti sono l'aberrazione di qualsiasi ideologia o credo politico,è solo e soltanto VANDALISMO!
Bortolo Pezzuti,di soli 17 anni ,consapevole di rischiare la sua vita,dice No alla protervia fascista e si offre in olocausto per salvaguardare il bene comune più prezioso:LA LIBERTA'.
Altri giovani,di altra epoca, a 67 anni da quel giorno in cui l'Italia fu liberata dagli Aleati,hanno oltraggiato la memoria di questi giovani partigiani eroi della liberazione nazionale immolatisi a difesa del patrio suolo.Questi giovani e valorosi giovani che oggi hanno compiuto questo gesto criminale,invece,lo avranno fatto dopo una lunga notte passata al pub,in discoteca,in locali dove affogano il loro eroismo nell'alcool e nella droga e,all'uscita all'alba da quei locali compiono gesti come questo consumato questa mattina in provincia di Bergamo.
Qualcuno mi dirà che il "significato" dell'atto è diverso,che vuole intendere la caparbia e ossessionante volontà di quei popoli del nord Italia,chiamata Padania,di staccarsi dal resto dell'Italia.
Io non vedo alcun segnale politico ma soltanto un atto vandalico a danno della immagine nazionale da parte di gente che,ormai da anni,ha portato il proprio cervello all'ammasso,a totale disposizione di coloro che ne fanno uso ed abuso...proprio come è successo negli anni che precedettero il fascismo e il nazismo.
Bravi miei baldi giovanotti,continuate così,avrete modo di mostrare se sotto pendono gli attributi di un uomo oppure caramelle che si sciolgono al calore della paura,quando vi metteranno in mano un fucile mitragliatore e vi diranno:spara senza pietà a coloro che sono contro di noi.
Italiani contro italiani! I nostri grandi uomini che hanno lavorato per anni alla unità del nostro Paese certamente si stanno rivoltando nelle loro tombe inorriditi da quanto oggi accade in Italia,compreso Bergamo ad altre città separatiste,che sono, restano e resteranno città del Paese Libero e Democratico Italiano.
Coloro che non si trovano bene possono andare altrove,il mondo è grande ma devono stare molto attenti nel reiterare simili gesti vandalici in alcuni paesi,perchè in molti di essi vigono leggi ferree in materia,quali la castrazione pubblica o la fucilazione...mentre in da noi Italia la cosa è passata nella totale indifferenza,da parte della politica ma anche del popolo sovrano.
Onore a coloro che oggi ci consentono di vivere in un Paese Libero...almeno finchè dura!
Il direttore

martedì 24 aprile 2012

Pubblico comizio

Questa sera ore 20.30 in c.so Vittorio Emanuele sul ballatoio "Giuseppe Pegna" il sindaco uscente Pasquale Ciruolo terrà un pubblico comizio alla cittadinanza pannese,il primo in questa campagna elettorale.

Tanto per dovere di informazione

Il direttore

domenica 22 aprile 2012

19 aprile 2012 doppia laurea.

la d.ssa Carmela Bibiana Procaccini

Infatti quel giorno Carmela Bibiana Procaccini,di Antonio e Assunta Anna esualdi,nostri carissimi amici e compaesani, si è laureata in “Discipline dell'Unione Europea e delle Relazioni Internazionali”,presso l’università di Macerata, mentre la cugina Paola Cocciardi,di Giovanni e Lucia Procaccini,si è laureata in Scienze Pedagogiche  presso l’istituto Suor Orsola Benincasa di Napoli.
la d.ssa Paola Cocciardi

Ricordo Carmela Bibiana bambina,quando la vedevo non potevo non darle un bacetto tanta era la simpatia e l’ammirazione che mi ispirava, dolce,educata,occhi sempre accesi ed attenti,sorrisetto delizioso,ora la dovrò chiamare dottoressa e chissà se mi darà la gioia di poterle dare un bacetto per la laurea conseguita brillantemente e per la mia sempre viva ammirazione per la sua persona. Poco tempo fa bambine…ora dottoresse, signorine,belle e piene di vita pronte a lanciarsi nella tenzone della vita quotidiana. Sono certo che Carmela e Paola sono due donne che si sapranno affermare egregiamente sia nel campo professionale che in quello civile perché in loro scorre forte la linfa della stirpe e l’amore per la terra natia che le vide nascere,crescere e ora titolate per costruirsi un futuro di soddisfazioni e successi così come meritano.

Auguri…auguri…auguri  
Il direttore

sabato 21 aprile 2012

LAUREA

 Il 21 Marzo 2012 Giacinto Marcellino, il secondo figlio di Pino e Assunta De Michele si è laureato in Informatica il 21 marzo 2012 a Genova presso la Facoltà di matematica -Fisica e Scienze  - Corso di Laurea in Informatica con votazione 100/110.
Ci dice la mamma e cugina Tina:
“La gioia da condividere é che questi laureati sono richiesti dalle aziende dove lo sviluppo tecnologico avanza alla velocità del fulmine . La facoltà di matematica fisica e scienze naturali con indirizzo informatico di Genova offre ai giovani incredibili opportunità di lavoro. Non serve tanto chi ha voti strabilianti ma chi ha idee nuove  ed originali. La sicurezza dei sistemi informatici punta alla applicazione di prodotti creativi dei giovani. La tesi sperimentale ha consentito a Giacinto la probabile brevettazione del prodotto con importanti aperture nelle aziende. La condizione é non stare sotto il tetto dei genitori e meritare per quel che loro sanno fare.”
E come si fa a contraddire simili considerazioni? Giammai! Al Dott. Giacinto auguriamo una fulgida carriera densa di successi e soddisfazioni e un futuro grandioso…e di ricordarsi di noi pannesi…ogni tanto.
Il direttore and family









giovedì 19 aprile 2012

Precisazioni e considerazioni da persone che lavorano in quelle due strutture pannesi

Consentitemi di esprimere i miei complimenti e la mia ammirazione a due donne lavoratrici pannesi,una presso la casa di riabilitazione mentale,la sig.na Concetta Roca,l'altra,che lavora come assistenza sociale presso la Casa di Riposo "Maria Stella",la sig.ra Maria Carla De Luca,per le precisazioni e le considerazioni sul tema dibattuto nel post sottostante.Sono pubblicate anche sul mio profilo su FB ma intendo dar loro il risalto  e l'attenzione che meritano in questo frequentatisso blog pannese.Due donne che non hanno timore alcuno di affermare le loro idee anche pubblicamente perchè certe di  rispecchiano LA VERITA'  cui nessuno può contestare.
Copio e incollo da FB.
                                           
Concetta Roca Ciao Pietro, sono una dei 6 pannesi, e non 4 come da te erroneamente scritto, che lavora nella struttura di riabilitazione psichiatrica sita in largo Annunziata. Il 5 del corrente mese ho riscosso tre mensilità, e non 4 come da te scritto, ed esattamente aprile 2011, maggio 2011 e giugno 2011, quindi siamo in arretrato di quasi dieci stipendi, undici contando la tredicesima...quindi un anno di arretrati! Ti dirò di più: invece di pagarci gli interessi siamo noi che paghiamo più tasse (il termine tecnico è tassazione separata, al 23%)
e tutto ciò succede quasi ogni anno da quando io lavoro per la Futura (ed io ci lavoro dal 2001)...Praticamente riscuoto tre volte l'anno se va bene (Natale, Pasqua e Ferragosto). La nuova struttura sita in via Gramsci? Pare che sia la Asl a dover decidere sul trasferimento e non la Futura e ti confermo del riscaldamento in funzione (e non mi riferisco a l'inverno appena passato ma al 2010). E ti confermo anche che la struttura è arredata da più di un anno...Paga la Futura? Mah non penso proprio...!!! Una ulteriore precisazione: sembra che la Asl abbia "classificato" la struttura dove lavoro come h 12 anche se funziona come h 24. Semmai dovesse diventare a tutti gli effetti h 12 ci sarebbe una diminuzione dei posti di lavoro nel senso che ci saranno dei trasferimenti di personale in altre strutture gestite dalla stessa coop sul territorio.
            

L'articolo 36 della Costituzione Italiana dice: "Il lavoratore ha diritto a una retribuzione proporzionata alla quantità e alla qualità del suo lavoro ed in ogni caso sufficiente ad assicurare a sè e alla famiglia una esistenza libera e di...gnitosa"...e mi associo a Maria Carla quando dice che le strutture continuano a rimanere aperte e offrire assistenza ai degenti grazie al lavoro, meglio volontariato a questo punto, dei dipendenti. Se i tuoi dirigenti riscuotono ogni mese io non so dirlo, ma posso dire ciò che i miei dirigenti hanno sempre sostenuto e cioè che loro riscuotono quando lo facciamo noi.


Concetta ti ringrazio per aver chiarito la situazione della tua cooperativa e mi associo alla tua "rabbia"!!!!!! Per chi viaggia e viene da lontano, come me, è impossibile conservare il posto di lavoro in queste condizioni!!!!!! Non volendo discutere su meccanismi burocratici/ amministrativi, spero che chi di competenza possa trovare soluzioni finanziarie diverse tali da rendere la vita, e sottolineo la vita, dei dipendenti più dignitosa. Se quelle strutture si reggono in piedi è soprattutto grazie ai dipendenti che pur non ricevendo gli emolumenti continuano ad assistere ed aiutare gli utenti. In Molise, pur vivendo una situazione catastrofica in materia di sanità, non ho mai ascoltato di dipendenti che continuassero a lavorare senza percepire lo stipendio per otto mesi. Le notizie che mi giungono, anche come consigliere dell'Ordine degli Assistenti Sociali, sono legate a scioperi, riunioni sindacali dove ogni singolo dipendente, dirigenti compresi, muovono le loro ragioni di effettiva difficoltà. Tutto ciò dopo il non pagamento di sole due mensilità. Ciò che noto che in Molise il problema è sentito da tutti i dipendenti anche dagli apicali (dirigenti). Esempio:" Cooperativa Sociale "Laboratorio Aperto" centro di riabilitazione psichiatrica nel 2010 ha avuto un forte problema di liquidità, tutti e dico tutti i dipendenti Presidente e Dirigenti compresi non hanno ricevuto lo stipendio per tre mensilità. Il Presidente, il mio collega di Orsara di Puglia, Dott. Attilio Buccino mi ha riferito: "per lo stipendio.... o tutti o nessuno....". Ciò che mi chiedo cara Concetta, premettendo la stima e la fiducia nei confronti dei miei dirigenti, ma questi ultimi lo stipendio lo percepiscono???? Il problema sussiste pure per loro????? Oppure è una problematica solo dei sottoposti???? In base alle tue risposte continuerò il discorso!!!!
_________________________

Ribadisco il mio grazie a queste magnifiche donne che,di certo,non hanno timori reverenziali per chicche e sia.
Il direttore 

mercoledì 18 aprile 2012

Non è possibile!Si è superato ogni limite!

Poi qualcuno si sente punto quando scrivo su certi argomenti ma su quelli che vi dirò,a mio avviso, si è abbondantemente superato ogni limite,schiacciato ogni diritto del lavoratore, la sua dignità e la decenza.
Mi riferisco alla Casa di Riposo degli anziani “Maria Stella” in Panni.
Partiamo con dati che nessuno può confutare in quanto scaturiti da mie indagini personali su lavoratori della struttura stessa,chiedendo loro,in particolare, sulla loro remunerazione .
Sapevo già che i dipendenti percepivano quanto dovuto un mese si e tre o quattro mesi no,per cause,diciamo così,diverse,principalmente per questioni burocratiche dovute al giro di uffici che sono soggette a seguire le contabilità mensilmente preparate ed inviate dall’ufficio di segreteria della Casa ai vari centri che sono addetti ai controlli delle stesse.
Facciamo  l’itinerario di una contabilità mensile:
-          parte dalla segreteria della Casa di Panni e va al Centro ASL di Cerignola che la tiene non si sa per quanto tempo per controlli vari;
-          da Cerignola la contabilità viene inviata al Centro zonale di Troia e non si sa per quanto tempo per la preparazione delle “determine” indispensabili per i pagamenti;
-          quando,vivadio,il Centro di Troia appronta le “determine” le manda alla ASL di Foggia per il pagamento ma,come al solito,siccome non ci sono soldi disponibili al momento,trattiene i pagamenti stessi per non si sa quanto tempo. Dopo mesi di attesa,come per grazia ricevuta,la ASL dispone il pagamento di queste “determine” ai lavoratori della Casa di Riposo di Panni,che ringraziando la Madonna del Bosco e San Costanzo Martire,riscuotono quanto loro dovuto.
Immaginate ieri l’altro sono state pagate le retribuzioni arretrate ai dipendenti della Casa di Riposo fino al mese di Agosto 2011,ripeto Agosto 2011. Si evince,quindi,che sono ancora in arretrato i pagamenti da Settembre 2011 ad Aprile 2012 e cioè 8 mesi…cose incredibili ma vere!
Se si chiede ad un “addetto ai lavori”, senza fare nomi, i motivi di questo andazzo, quantomeno paradossale, ti viene risposto così: “Così vanno le cose per queste strutture a carico delle ASL di tutta Italia…prendere o lasciare”
E più non dimandare…disse un gran Maestro durante la visita agli inferi  accompagnando il suo allievo la cui opera fondamentale per la nostra identità e civiltà e cultura,per motivazioni che evidentemente solo pazzi in libera uscita,semmai seduti su cattedre universitarie italiane,intendono togliere dagli studi scolastici…assurdo…vergognoso…umiliante per noi italiani.
Torniamo a noi!
Così vanno le cose?
Mi dispiace ma dissento assolutamente su questa “rassegnazione apatica” che penalizza i lavoratori pannesi.
Come al solito tra i lavoratori dipendenti della struttura c’è chi questo andazzo gli va bene e a chi no.
A chi va bene?
A coloro che lavorando il marito o la moglie hanno assicurato il pane quotidiano da portare a casa,poi quando percepirà il suo credito,che nel frattempo è sensibilmente cresciuto in migliaia di euro,li porta dritto dritto alla Posta e lì li imbosca. A me fa piacere per loro! Ma non è così per tutti!Ci sono dipendenti che della paga mensile ne hanno necessità personali e familiari. Sapete come fanno questi ultimi per sbarcare il lunario? Hanno familiari che,mese dopo mese,fa loro dei prestiti e questo accade da anni ormai.
Vi sembra una cosa normale questo andazzo? A me no! Certo nessuno ha una soluzione definiva della questione ma,adoperandosi personalmente e con l’autorità rivestita da parte di chi è investito di tale autorità,si potrebbero trovare “aggiustamenti” vari che portino ad un abbreviamento dei tempi tecnici d’attesa per la riscossione degli aventi diritto,per esempio, da 11-15 mesi d’attesa a 2-3,sarebbe già qualcosa.   
Ne volete sapere un’altra?
Visto che ci troviamo ve la dico.
Sapete della Casa per alienati mentali ricoverati in Largo Annunziata?Lì ci lavorano 4 pannesi,se non erro, ed è gestita dalla Cooperativa “Futura” di Monteleone di Puglia.
Bene! Sti 4 lavoratori avanzavano,fino all’altro ieri, 15 mensilità arretrate,per chi è duro d’orecchie ripeto 15 mensilità,quasi un anno e mezzo.Alcuni giorni fa sono stati liquidati loro 4,ripeto 4,mensilità arretrate restando in attesa delle altre 11 mensilità arretrate.
A proposito ma l’ex asilo giù al Piano dietro al Municipio non doveva ospitare quella comunità?Ad oggi non si è visto niente,tutto come prima!Eppure sono quasi due anni che la struttura dell’ex asilo è stata ristrutturata e resa idonea a ricevere questo servizio sociale. E allora com’è sta storia? Dice lui: “ ma  a noi che ce frega è la coop. “Futura” che deve decidere…non noi.
Certo,siamo concordi su questo e non ci piove…ma,a parte la illuminazione serale e notturna intorno alla struttura e,qualcuno mi riferisce, che d’inverno hanno sentito fin’anche l’impianto di riscaldamento in piena funzione (tanto paga la “Futura”) arriverà pure il giorno che questa struttura sarà utilizzata per quel nobile servizio sociale a cui è stata destinata?.
 Ma il problema dov’è allora? Come si potrà sciogliere questo nodo?
La questione contesa sta nel pasare da H-12,così come oggi è ,in H-24,cioè raddoppiando sia le possibilità ospitativa e,ovviamente,quella di creare più posti di lavoro.
Ok…sono d’accordo…ma adesso che si fa?
Si lascia quella struttura,costata fior di migliaia di euro,così vuota ed esposta alle intemperie climatiche, vedi la passata stagione invernale e si intuisce facilmente che,così andante la cosa va a finire come il Ristorante Albergo “Monti Dauni”…che sostiene qualcuno, me compreso, si trova oggi in quello stato perché,all’epoca, si voleva fare di più di quanto era possibile fare e alla fine non se ne fece più niente…macerie.
Queste non sono critiche per demonizzare o demolire ma stimoli ed incoraggiamento verso coloro che gestiscono la cosa pubblica a Panni,spronandoli di fare quanto necessario e,possibilmente,di più.
Certo è che molti problemi di questo tipo non si possono risolvere per telefono o per telefonino bensì muovendo i passi,uno dopo l’altro,verso gli uffici preposti,al fine di trovare aggiustamenti tali da garantire un po’ tranquillità a coloro che lavorano ogni giorno e a cui spetta il sacrosanto diritto alla retribuzione.
Non è una mia affermazione questa ma una legge costituzionale della Stato Italiano a cui tutti,ripeto tutti,si devono attenere e rispettare.
Se così non è mi si corregga usando lo stesso mezzo e non per via telefono o telefonino o colloqui a quattro occhi.

Su questi argomenti mi piacerebbe avere un dialogo con i frequentatori di questo blog e su Facebook ma…hai visto mai? TABU’.
Il direttore

martedì 17 aprile 2012

COMUNICATO STAMPA

 

Comunicato stampa evento 28 aprile 2012 Foggia

PRIMA CANDELINA PER L’ASS. LE RAGIONI DEL CUORE

Un coro unanime un applauso interminabile per accompagnare due giovani ragazzi diversamente abili al taglio del nastro che ha segnato l’inizio di un cammino pieno di speranze e di progetti.

E’ successo un anno fà  200 famiglie  hanno scelto di seguire un progetto innovativo singolare e di crescita proposto dal Presidente provinciale Tiziana de Nisi Lembo mamma di un bimbo diversamente abile e da tutto il Direttivo dell’Ass. “LE RAGIONI DEL CUORE”.

Una denominazione ricercata unita ad un logo che rappresenta il volto di un famigliare, di un volontario, di un amico che si affaccia in punta di piedi nel cuore dell’ammalato.

Quello stesso cuore che a dispetto di tutti sconfigge con l’emozione le barriere morali che contrastano a volte la crescita della persona disabile.

Dopo qualche mese l’entusiasmo si è esteso anche nel territorio lucerino aprendo ben presto una sede autonoma rappresentata dalle sig.re Curcelli Rosa, Rossetti Anna e insistentemente da altrettante famiglie.

Se vorrete condividere una realtà non molto distante ma parallela al contesto sociale vi aspettiamo il 28 aprile presso i locali siti in Viale Candelaro, 88 Foggia alle ore 18.30 per commentare, festeggiare assieme il lavoro svolto da tutto il gruppo dell’associazione che caparbiamente si è imposta ad un  territorio  che ricerca la collaborazione  del mondo associativo.

 Dunque come  nei testi del passato così oggi  il cuore prevale sulla ragione  spazzando via pregiudizi  e facendo trionfare l’amore per ciò che si è nell’essere e nel divenire.

Una battaglia difficile ma che vale la pena vivere. 

 Firmato

Tiziana de Nisi Lembo

Pres. Prov. Ass. LE RAGIONI DEL CUORE sede Foggia
___________________
Eg. Dott.ssa de Nisi la ringrazio per l'invito e auspico ancora tante candeline per la vostra nobile iniziativa.
Il direttore

domenica 15 aprile 2012

L'8° compleanno della mia stella Serena

Ieri abbiamo festeggiato l'ottavo compleanno della mia prima nipotina,figlia di mia figlia Ivana,in una ludoteca di Foggia.

Qualcuno si chiederà: ma Serena non è nata a marzo?

Si...il primo marzo...ma per una serie di circostanze,quali la mia degenza ospedaliera,la Santa Pasqua e anche per suoi impedimenti personali,non è stato possibile festeggiare nel mese di marzo e lo abbiamo fatto ieri.

Certo che riflettendo tra me e me mi rendo conto che sono passati già 8 anni dalla sua nascita,oggi è già una signorinella la cui belelzza e i suoi modi di fare e di dire ammaliano chi la guarda e l'ascolta,sempre pronta in ogni circostanza e attenta a tutto ciò che le ruota intorno. Arduo fu tenerla lontana dall'ospedale durante la mia degenza,ma,anche se con grande sofferenza,riuscimmo a tenerla lontana,non volevo che mi vedesse com'ero in quei giorni.Quando rientrai a casa l'11 marzo ad aprire la porta di casa fu lei e io ripresi a vivere...
Auguri Angelo mio,nostro Signore ti cammina a fianco così io e nonna Anna che si beano nel vederti e nel sentirti vociare in casa nostra,TUA quando ci sei tu.

Questa foto è stata scattata all'arrivo dell'amico Michele Pilla,purtroppo qualche minuto dopo che avevamo chiusa la diretta web.
Riconoscerete certamente da sinistra a destra Rocco Gesualdi,Michele Pilla,il sottoscritto e Tonino Mauriello.

La dedico a loro!

Il direttore

venerdì 13 aprile 2012

Dati sulla trasmissione di ieri e altro.

Visionando oggi le statistiche di questo blog, a cui posso accedere solo io,ho notato che nella giornata di ieri ci sono state 343 connessioni al blog,molti hanno seguito in diretta ma i più in differita,anche dall'estero.
La qualcosa mi compiace.
La cosa che non mi compiace ,come al solito,è la mancanza di alcun commento sia quì sul blog che su Facebook...niente...nessuno!

Constato ancora oggi che la politica continua ad essere un vero e proprio TABU' per la gente pannese,se ne parla citt...citt,mur...mur,stando attenti che non ti vedano o ascoltino.
Invece la politica è l'unico mezzo che ha a disposizioneil popolo per cercare di trovare gli opportuni rimedi e soluzioni adeguate ai propri bisogni e alle proprie necessità...e se non se parla tra di noi che senso ha?
Ed ecco che una masnada di gente,senza scrupoli e senza dignità,dispone della politica come meglio aggrada loro e lo fanno ormai a viso aperto,in TV,Radio,Assemblee,Riunioni di partiti, il popolo oggi si difende solo e soltanto sventolando bandiere e suonando tamburi nelle manifestazioni di piazza organizzate da sindacati e...dalla povera gente che ha perso il lavoro e futuro,altro che ripresa,ricrescita e sviluppo del Paese...a chiacchiere in TV,la disoccupazione aumenta paurosamente,tante azienda-imprese,mentre loro parlano,chiudono la loro attività e famiglie intere si trovano,da un giorno all'altro,sbandati e terrorizzati sul come affrontare il futuro,su come portare a casa un pezzo di pane.Loro,i politici che vivono sul Monte Olimpo come dei,continuano... dibattono...discutono,incantando la platea con un lessico perfetto, espressioni,ragionamenti e opinioni che lasciano l'uditore a bocca aperta...pur non avendo capito una sola parola di quanto ascoltato ma ne rimangono colpiti.Eccetto Di Pietro e qualche altro politico quale politico non abbia il dono della "parola".A Roma ci sono scuole che curano il lessico e le espressioni da tenere nelle varie occasioni e circostanze a uomini politici che ne fanno sfoggio ovunque.
L'Italia ha in questi giorni toccato il fondo,il popolo italiano è stato violentato tragicamente.
La vicenda della Lega Nord è l'evidenza reale sul modo di governare il Paese da parte di tutte,ripeto,tutte le rappresentanze politiche in Parlamento,alle Regioni e Comuni.
Ma come la Lega Nord baluardo della onestà,fedeltà,di "Roma ladrona" e fuori i corroti dalle balle,in questi 20 anni,non 20 giorni,si è comportata come se non peggio di altre forze politiche?Da non credersi.
EMERGE DAGLI ATTI UFFUCIALI CHE IL SENATUR E FAMILY AVREBBE SOTTRATTO DENARO PUBBLICO,CIOE' NOSTRO,DEL POPOLO ITALIANO CHE PAGA LE TASSE,
per scopi prettamente personali e familiari.
E il popolo leghista che fà?
NIENTE!
Anzi raggiungendo il massimo  parossismo,della sua cecità e servilismo totale applaude ed osanna festeggiando coloro che li hanno derubati,che,con uno scambio di un bacetto e scusatemi,rimettono a posto la gerarchia leghista e,con una scopa in mano,fanno pulizia all'interno di casa propria.
Ladri,delinquenti,corrotti...acclamati dal popolo.
In altri tempi per molto meno i colpevoli venivano linciati dal popolo.
Popolo Italiano ma quando ti riappropierai della tua Sovranità?
Non credo che avrò la fortuna di vedere questo nel tempo che mi rimane da vivere.
Ai miei figli...ai miei nipoti l'augurio di poter vedere e vivere questo stato Civile e Democratico.
Il direttore

mercoledì 11 aprile 2012

CONFERMATO

Oggi a partire dalle ore 18,00 andrà in rete la diretta web tv come ieri detto.Confermo la presenza del candidato sindaco Tonino Mauriello e del candidato consigliere comunale Rocco Gesualdi,che apriranno la loro campagna elettorale da questa sede ufficialmente....e,forse,qualche altra persona che vorrà onorarci con la sua presenza.

Il collega giornalista Michele Pilla ci raggiungerà appena possibile.

Avviso per chi si connette:per poter accedere alla chat,qualora non appaia a lato del riquadro,linkare sotto il riquadro dove appare la scritta "chat". Ok?

 Allargate la voce ad amici,conoscenti e parenti della trasmissione affinchè prendano visione e coscienza di quanto a Panni si apresta in questa campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale dai diretti interessati.

Coloro che non possono essere presenti alla diretta potranno comunque vederla ma in differita,infatti la registrazione andrà in rete da stasera  fino a dopodomani...o più.
Vi aspetto.

Il direttore

martedì 10 aprile 2012

E' tutto da confermare domani

Annuncio con tanto piacere che,molto probabilmente,giovedì 12 aprile,dopodomani,metterò on line una diretta web su "Il Punto del Direttore" alle ore 18,00 o 20,00,preciserò domani.
Avrò quali miei ospiti interlocutori Michele Pilla,mio collega giornalista di Montaguto,il candidato sindaco Tonino Mauriello e Rocco Gesualdi della lista elettorale pannese "Futuro Pannese",che apriranno la loro campagna elettorale in questa diretta web da casa mia,cosa che mi onora molto significando stima,affetto e alta considerazione reciproca.La loro lista è nata a casa mia e da casa mia partirà il loro cammino elettorale portando il loro messaggio non soltanto agli elettori pannesi ma a TUTTA LA PANNESITA' NEL MONDO.
Ciò conferisce loro stima ed apprezzamento...non si vive di soli voti raggranellati nei vichi e viottoli del paese ma,che si vinca o meno,facendo partecipi e informado TUTTI,votanti e non.

Credo che il tema principale della discussione verterà intorno al programma che intendono presentare ora da candidati per poi metterli in pratica domani da pubblici amministratori.

Ma,attenzione,domani potrò essere preciso se e come si svolgerà la diretta web tv on line.

Il direttore

lunedì 9 aprile 2012

Sabato Santo e Pasqua 2012 a casa mia

Sabato Santo ho avuto il piacere di ricevere tante visite di persone care che hanno voluto farmi gli auguri pasquali di persona,quelle nella foto,scattata da mio figlio Luca,partendo da destra sono:
Mia sorella Lidia,Renato e consorte Alba venuti da Napoli,mia moglie Anna,quello spaventapasseri al centro sono io,al mio fianco a sinistra la nostra unica rappresentante in vita della famiglia dei Trentapil, zia Maria Teresa Rainone,al suo fianco mia sorella Luciana e,ultimo a sinistra,mio cognato Teodoro Bucci,consorte di mia sorella Lidia.
E' stata una gioia averli avuti a casa mia per un'ora e più.
Queste che seguono sono le foto che colgono la mia nipotina Sabrina,primo genita di mio figlio Luca,mentre recita,con l'aiuto della mamma Rossella,la sua prima poesia imparata presso il suo asilo. La dolcezza e la mitezza di Sabrina,farà 4 anni a settembre, è qualcosa che colpisce chi la osserva, una bambina-donna equilibrata e sobria.Fabio,il secondo genito di Luca, a settembre compie 2 anni,è tutto il contrario della sorellina e,per dirla in breve,un vero e proprio "Attila"...dove passa lui restano solo...macerie...
Sabrina e la mamma Rossella  e si intravede Fabio nel salone
che arrabbiatissimo non si spiega il motivo per cui la
cicletta non abbia le ruote come una biclcletta normale.
Eravamo in tanti a casa per il pranzo pasquale e mentre si parlava ad un tratto il panico:
Fabio dov'è?
Nelle stanze di casa non c'era,ma,terrorizzati,vedemmo la porta d'ingresso semi aperta...e via fuori nella scalinata a chiamarlo verso il piano di sotto e di sopra.La madre sale al piano di sopra e...lo coglie mentre,gattonando,si inerpicava,gradino per gradino,verso il piano superiore al mio. Prima aveva già fatto le prove generali della maniglia della porta d'ingresso e "si può fare" pensò Attila,noi,per tutta sicurezza,davamo ogni volta una mandata di chiusura alla porta,ma qualcuno non lo fece e...subito scattò il piano di Attila. Due bambini adorabili, Sabrina per la sua dolcezza, e Fabio per la sua forza incontenibile.Che il Signore li bendica!
Il direttore, il nonno felice e contento

giovedì 5 aprile 2012

E' proprio vero

Bossi col suo fido Belsito...mano sul cuore o sul portafoglio
il proverbio pannese che dice: li sold appizzechen nmane a tutt quant...pur a li muort.

Comunque su una cosa aveva ragione il senatur Umberto Bossi:

ROMA LADRONA!

Peccato che,poi,a Roma ci è andato pure lui ed è stato infettato dal virus della cupidigia e dominato dal Dio denaro...peccato!
Il direttore...avvilito e rassegnato.

Altre meravigliose foto

Taralli pasquali
Lancio dei fagiani, delizie culinarie pasquali,l'incanto della primavera,foto che ti deliziano l'animo e ti fanno venire l'aquolina in bocca...mannaggia,ma se vado lunedì in Albis a Panni mi sono già auto invitato a pranzo a casa sua...sua moglie mi ha promesso...meraviglie.
Mi auguro di esserci e partecipare attivamente agli assaggi culinari pasquali pannesi.





Tonino se ne fa una scorta
Ivano De Cotiis il mago della pasta e farina pannese

Per visionare le altre foto clicca sul titolo di questo post...come al solito.


Il direttore...speranzoso di verificare di persona ste meraviglie.

mercoledì 4 aprile 2012

LA TERZA LISTA

Come nel post precedente annunciato ecco i candidati della terza lista:

1- Rainone Giuseppina, figlia della compaesana Anna Senerchia e della buonanima di Michele

2- dr. Calitri Vito,classe 1931, ex sindaco di Panni e attuale consigliere di minoranza

3- Calitri Pietro,clase 1930,ex sindaco di Panni e insegnante in pensione

4- Petronella Maria Giuseppa, consorte di Calitri Pietro

5 - Palazzo Giuseppe,classe 1965, residente ad Accadia

Il partito di appartenenza l'UDC di Casini.

Una lista che,quasi certamente,sarà ricusata dalla Prefettura di Foggia per mancanza del numero prescritto per la formazione di una lista.
Infatti il regolamento elettorale attuale prevede la candidatura di un sindaco + 5 consiglieri,se si contano i consiglieri candidati nella lista sopra esposta i consiglieri candidati sono 4 e non 5.
La norma prevede che si può superare,di una o due unità,il numero dei consiglieri candidati,da 5 a 7, ma non essere al di sotto del minimo prescritto,cioè 5.
Ecco il motivo della ricusazione della lista da parte della Prefettura di Foggia.
L'unico commento che mi viene spontaneo è quello di forte meraviglia in quanto ritengo "ingenuo" l'operato di chi ha composto la lista che non ha tenuto conto delle norme vigenti,soprattutto da gente "navigata" in politica come si evince facilmente scorrendo i nominativi dei facenti parte.
Cose che possono succedere?
Evidentemente si.
Darò notizia sulla ufficialità della esclusione della lista appena ne sarò informato.
Il direttore
E' ufficiale:come previsto questa lista è stata ricusata dalla Prefettura di Foggia.

FINALMENTE!

Da tempo aspettavamo il simbolo scelto da Tonino Mauriello per la sua lista elettorale ed eccola:

Una raffigurazione che significa Pace e sviluppo del paese...un Futuro Nuovo per Panni e Pannesi.
Ribadiamo i candidati della lista:
Candidato Sindaco
 Antonio Mauriello
Candidati Consiglieri
Rocco gesualdi
Lapolla Giuseppe
Danida Mansolillo
Giuseppe Mastrangelo
Vito Montecalvo
Giovanni Rainone
Auguri amici.
A proposito di liste nel post precedente ho accennato a una supposta terza lista,bene è certezza,è stata presentata oggi al comune di Panni e quindi fugato ogni dubbio.
Non essendo in grado di fornire i nomi dei candidati di queta lista,ma solo alcuni,mi astengo dal farlo in questo momento,quando e se intendono parteciparla a noi tutti,sono sempre a disposizione.
Il direttore

martedì 3 aprile 2012

Ancora Tonino da Panni.

Ora siamo alla provocazione vera e buona!Caro Tonino ma ce vuò fà murì cu sti dolece pannis? Biate a te che te ne fai "pancia mia fatti capanna". Certo che la cara Anna,tua moglie,è una vera artista nell'arte culinaria.
Gli alberi fioriti sono una delizia dell'anima...cosa pagherei per vederli dal vivo,ma non è detto che  presto lo possa fare facendomi una capatina a Panni,ovviamente tuo ospite a pranzo  per il piacere di gustare alcune pietanze preparate da Anna,che,nella circostanza della mia venuta,dovrà superarsi nella sua maestria.
Un buon giornalista vede, assaggia...e informa.
So bene di fare una cosa gradita per voi e per me...un giorno di questi mi vedrai a casa tua.
Che dici invitiamo anche Rocco?
Ma certamente! Allora siamo a posto!
Arrivederci a presto a Panni e grazie di tutto e per tutto.
Il direttore tuo amico.

Una terza lista?

pover paiese mie
Sembra che una terza lista si stia formalizzando in questi giorni per scendere in campo nella prossima campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale e,ovviamente del sindaco.

Siamo in democrazia e pertanto ognuno fa come gli pare,ma questa lista viene proposta da 30 anni a questa parte,sempre dallo stesso personaggio, al solo ed unico scopo di guadagnare un seggio all'opposizione.

Personaggi vistri e rivisti sul proscenio politico pannese,anche con l'icarico da sindaco per la durata di 10 anni e poi sempre presenti,direttamente o indirettamente, in tutte le elezioni seduti sulle all'opposizione con risultati zero assoluto ma soltanto per il gusto di esserci e di "rompere" in ogni modo e circostanza. In quest'ultimo anno l'attività quale amministratore locale si è svolta con l'affissione di pubblici manifesti e volantini invece che al tavolo consiliare.
Minacce,critiche e quant'altro contenuti nei manifesti contro il sindaco Ciruolo,il Parroco P. Antonio e la mia persona,la cui attività giornalistica era a servizio e prezzolata...secondo lui.
Mai,ribadisco mai,il nostro giornale,e quindi la mia persona,ha intascato una sola lira o un solo centesimo dal comune di Panni e mai,ribadisco mai,il nostro giornale,e quindi la mia persona,si è lasciata condizionare nella sua attività editoriale...MAI!
Questa volta sembra che quale candidato sindaco della lista non sia lui bensì una bella donna,figlia di pannesi,ma che a Panni viene nel periodo agostano...e basta.
Altri componenti della lista,i cui nomi ancora non si conoscono ufficialmente,non sono residenti e,addirittura,un residente si è visto candidato a sua insaputa,senza neppure essere consultato.Ma questo modo di fare e agire non è certo una novità per questo signore,che ne fa un uso anormale,incivile e illegale che non meraviglia più nessuno.
Altri "illustri" personaggi sono scesi in campo per dare il loro apporto ad una lista solo con la loro presenza.
Gente anziana che ha fatto il suo tempo ormai ma che coglie l'odore della politica e del potere...ormai perduto.
Con tanta stima e affettuosità mi rivolgo a questi personaggi illustri consigliando loro:
STATEVENE A CASA VOSTRA,con le vostre famiglie a curarvi dagli acciacchi della vecchiaia,non si può essere ancora oggi ciò che si è stato ieri una ventina-trentina di anni fà.
Aleggia nell'aria un'ulteriore possibililità che una quarta lista si proponga alla prossime elezioni...scarsi 600 voti gli elettori ma chi da un lato e chi dall'altro si contendono fino all'ltimo minuto delle ore 14,00 del 7 maggio p.v.
Che arrivasse subito quel giorno in modo che Panni possa ritornare nella sua pace.Che Dio salvi il nostro amato paesello.
Il direttore

lunedì 2 aprile 2012

La domenica delle Palme a Panni

La nuova statua di San Pietro
Poteva mai mancare il nostro Tonino Mauriello a non inviarci alcune foto della domenica delle Palme?
Mai sia!
Le foto riguardano la processione con le palme dalla chiesa madre alla chiesa di San Pietro,infatti la possiamo chiamare così,visto che è stata restaurata tutta,e,all'interno,troneggia una nuova e bellissima statua di San Pietro con il Bambino Gesù.
Veramente un'opera pregvole e di alto valore.
Poi...seguono tre foto di "pietanze pasquali" tradizionali...cose da leccarsi i baffi,immagino,preparati dalla consorte di Tonino Anna Colacone,già cuoca della casa di riposo,la cui arte culinaria ho avuto modo di constatare personalmente.
Tutte le pietanze preparate dalla signora Anna rispettano il modo tradizionale con cui si faceno un tempo...delizia degli e del palato.
Parola del direttore.

Da Panni segnalano

Un momento dello scrutinio delle schede
La Pro Loco di Panni,come già sapete, ha il suo nuovo direttivo, le elezioni per il rinnovo del Direttivo si svolsero il 5 marzo u.s. con una partecipazione numerosa di tesserati.
A spuntarla, tra i 9 candidati per il nuovo direttivo, furono:Antonio De Stefano,Cristina Colacone, Pietro Gattulli,Antonella Rainone e Patrizio Spada.
Il presidente eletto tra i 5 del nuovo direttivo fu Antonio De Stefano, i  revisori dei
conti furono Concettina Senerchia e Costanzo Montecalvo,mentre per i probiviri De Cotiis Giuseppe ed il presidente uscente Michele Melino. Avrete notato che parlo in passato remoto.
Perchè?
Già nella riunione dei 5 eletti del nuovo direttivo ci furono diverse discussioni abbastanza vivaci,anche il Sindaco di Panni partecipò alla riunione,in quanto membro di diritto dell'associazione.
Furono sollevate delle eccezioni riguardo alla concessione del voto anche ad iscritti nell'anno 2012,vietato dallo statuto stesso delle pro loco d'Italia,.Qualcuno lamentò la troppa ingerenza del Sindaco alla votazione del presidente sulla scelta della persona,che poi risultò eletta nella persona di Antonio De Stefano.
Ebbene è stato fatto dettagliato ricorso presso l'ANPLI,così credo si chiami,della Regione Puglia.
E' notizia odierna che un funzionario regionale delle Pro Loco ha dichiartao nulle quelle elezioni, e che,a breve,sarà nominato un commissario ad acta per rifare il tutto.
In altri momenti queste formalità,come il rinnovo del direttivo della Pro Loco,passavano senza interessare minimamente la pubblica opinione pannese locale ,ma il clima elettorale è tale oggi che niente passa inosservato...anzi.
Dopo il 15 aprile p.v. il tutto sarà formalmente ossequiato.
Se ci sono delle regole sono state appositamente messe per la legalità nello svolgimento delle attività  sociali e culturali di queste associazioni ed è giusto che sia così e non lasciate all'arbitrio di persone che intendono imporre il proprio volere...capoticamente.
Ecco perchè la Democrazia è bella,perchè tiene conto della volontà della maggioranza popolare..."del Popolo Sovrano"...almeno in Italia.
Il direttore

domenica 1 aprile 2012

LA FESTA DELLE PALME

Noi cattolici ricordiamo che i Vangeli ci dicono che in questo giorno di festa,la domenica delle Palme,Gesù fu portato in trionfo,a cavalcioni di un asinello per visitare il Tempio.Una gran folla osannante stendeva al suo passaggio tappeti e lo affiancavano portando ognuno una palma gridando : "Osanna al figlio di David...osanna nell'alto dei cieli".La gran folla giunta alle porte del Tempio si sparse dentro di esso.Gesù cominciò a salire la scalinata e l'atrio antistanti la gran porta che introduceva al Tempio e...fu folgorato da quel che vide. Mercanti,venditori,affaristi affollavano il percorso che portava al Tempio ,accecato dall'ra,prese una mazza robusta,cominciò a menar colpi a destra e a manca,rovesciando tavoli e tutto quanto intorno:"Avete trasformato la casa di Dio in covo di ladri e ladroni."
E poi entrò nel Tempio e fu subito affascinato dalla grandezza e la maestosità di quella struttura..."Questa è dove dimora il Padre mio"
Intorno a lui si fece  un capannelo di gente che lo seguiva,tra cui sacerdoti, scribi,farisei che amministravano il Tempio e questi,adirati,dicevano cose contro Gesù,lo chiamarono blasfema,pazzo,visionario.
E Gesù,voltandosi verso di loro gridò: "guai a voi,razza di vipere che filtrate una inezia e inghiottite un cammello,chiamati non rispondeste, brucerete nelle fiamme in eterno.
Alzando lo sguardo verso la facciata del Tempio disse:"Lo butto giù e in tre giorni lo ricostruirò".
Allora vi fu grande sdegno intorno a lui,così i suoi apostoli lo portarono in un altro posto più sicuro.

Il direttore,direte,oggi vuole farci scuola di cristianesimo!

No,non mi permetterei mai,la Fede è qualcosa che si porta dentro e che regola la nostra vita,ma stamattina assistendo con mia moglie in TV alla S. Messa officiata dal Papa mi è venuta spontanea una riflessione: "Ma questa è la stessa Chiesa voluta da Gesù Cristo?"
Tutto quello sfarzo,questo sfavillio di colori,tutta questa burocratizzazione,quel secondo che segue l'altro con precisione chirurgica,centinaia i prelati intorno e in processione,vescovi e cardinali che facevano da coreografia ad uno spettacolo di Piazza del Vaticano di più e meglio di quelle che,ogni tanto,assistiamo,quali un matrimonio di principi e cerimonie di grande prestigio cui tutti i mass media danno una caccia spietata.
Ma perchè tutto ciò?
Come si è arrivati a questo?
E perche!
Gesù nasce in grebbia di una stalla a Betelemme avvolto in pezzo di stoffa della madre Maria e muore crocefisso con addoso un straccio che gli copre la degenza.
E allora tutto sto sfarzo,questa cerimonialità,questa buracrazia ecclesiale a chi e a che cosa serve?
Vi confesso che vedendo la massa di preti,prelati,vescovi e cardinali,il cui numero era impossibile da definire,ma certamente centinaia,ho pensato tra me e me:"Tutta sta gente fra un pò deve pranzare,deve essere alloggiata,ospitata...quanti milioni è costata la celebrazione delle Palme,non alla Chiesa,bensì alla gente crisitiana che ama Gesù e se,per assurdo,invece di dar da mangiare,e bere,a tanta gente quella ingente spesa fosse stata devoluta,per esempio,alla tanta gente nel resto del mondo che muore di fame e di stenti?
Quando farai del bene a un bisognoso...lo farai a me!
Non so a voi ma a me simili riflessioni mi vengono...spontanee.

BUONE PALME A TUTTI !

Il direttore